Connect with us

Hi, what are you looking for?

Lettere

Caro direttore di Verona In, la pubblicità di Google non mi piace

guerra delle parole

Caro direttore, da anni leggo Verona In e lo faccio perché ci sono articoli che aiutano a riflettere. Non ci sono le notizie dell’ultima ora ma trovo tante idee e tanti spunti originali. Mi permetta però una critica: mi dà fastidio la pubblicità anche se so che un giornale deve avere anche un ritorno economico. Mi sembra, da quanto capisco, che sia pubblicità di Google e anche questo non mi piace molto perché il famoso motore di ricerca sembra ormai essere dappertutto, in una posizione tanto dominante da dettare legge e condizionarci. Spero che non se la prenda per queste mie osservazioni che faccio solo per contribuire a migliorare il giornale che trovo bello e interessante.

G.F.

2 Comments

2 Comments

  1. paolo ricci

    21/01/2022 at 11:25

    Dal direttore Giorgio Montolli possiamo chiedere tanto, ma non di “moltiplicare i pani e i pesci”….
    Un invito a rileggere e a commentare il suo editoriale di bilancio che ha trovato i lettori di Verona in un pochino distratti…

  2. Redazione2

    21/01/2022 at 09:25

    Caro lettore, penso che lei si riferisca al fatto che consentiamo a Google di posizionare i banner dei suoi clienti su Verona In. Con riferimento a quanto lei scrive le rispondo che 1) abbiamo eliminato la pubblicità istituzionale locale, per non essere condizionati dalla politica; 2) non prendiamo in considerazione i ricorrenti inviti a pubblicare guest post a pagamento, con la richiesta di mescolarli con gli altri articoli del giornale. Non restano che gli abbonamenti e le donazioni. Si è mai chiesto perché trova il giornale “interessante”? Forse perché al lavoro di alcuni volontari si affianca quello di professionisti che dedicano molto tempo alle interviste e alle inchieste. E poi ci sono i giovani aspiranti giornalisti che con Verona In iniziano un percorso per l’iscrizione all’Albo. Ci sono quindi dei costi, che non sono altissimi, ma pur sempre dei costi che l’editore da solo fatica a sostenere. E allora? Volentieri Verona In farebbe a meno della pubblicità di Google ma dovrebbero aumentare gli abbonamenti. In tanti apprezzano il giornale ma anche tra questi sono pochi quelli che investono i 35 euro/anno richiesti per l’abbonamento. Sul valore che diamo all’informazione mi sono già espresso più volte, quindi non ci torno sopra e le lascio un link a un recente editoriale che ne parla. Grazie per aver scritto al giornale. g.mont.
    https://www.verona-in.it/2022/01/06/per-verona-in-il-2021-e-stato-un-anno-di-decisioni-importanti/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Advertisement