Connect with us

Hi, what are you looking for?

Editoriale

In come inchieste, ma anche reportage, dossier e un blog

Il giornale Verona In punta sulla formazione degli aspiranti giornalisti. Il Progetto editoriale e la campagna di crowdfunding Stampa libera.

Giornali

A Verona In l’energia da spendere per un giornalismo indipendente non è mai mancata, ma l’obiettivo finale, quello di un giornale non solo libero ma anche professionale e sostenibile, in 18 anni di vita della testata non siamo riusciti a centrarlo: 100 mila visitatori unici/mese e 1 milione di pagine/mese (dati certificati) non sono stati sufficienti per attrarre un certo numero di portatori di interesse e investitori necessari a creare una struttura solida e condivisa.

Continuare con i ritmi di lavoro attuali in attesa che la città maturi una diversa coscienza sul ruolo dell’informazione non è possibile, perché non sappiamo quando questo potrebbe accadere. È stata allora individuata una formula light del giornale che mantenendo gli standard professionali prevede di: 1. pubblicare solo inchieste, dossier e reportage, interviste e alcune rubriche; 2. dare vita a un blog per mettere a disposizione della città le competenze dei nostri autori; 3. investire sul carattere formativo della testata proseguendo nel rapporto con gli aspiranti giornalisti provenienti dall’Università. 

Parte anche l’iniziativa di crowdfunding “Free Press” con lo scopo di tenere aperta la finestra su un progetto editoriale più ampio, pronto ad essere attivato solo nel caso ci siano adeguate risorse disponibili. A questo fine Verona In pubblica un elenco delle persone e degli enti disposti a finanziare per 3 anni il giornale con una quota annua di 1.200 euro. Un finanziamento che si attiverà solo quando sarà raggiunto il numero di 30 sostenitori (è possibile scrivere a gm.edizioni@gmail.com per chiedere di essere inseriti nell’elenco).

Il messaggio è chiaro: è la città che deve interrogarsi ed eventualmente trovare la formula e le risorse per cercare di migliorare la qualità dell’informazione locale, mentre Verona In può offrire il suo contributo di esperienza maturato in quasi 20 anni di lavoro e collaborare con altri soggetti qualificati. E questo mentre è sempre più rarefatta, perché non trasmessa alle nuove generazioni, quella cultura giornalistica che fa la differenza tra il redattore di un testata e un blogger.

Prosegue regolarmente la campagna abbonamenti  per consentire di pagare le spese essenziali alla vita del giornale, così come continua la proposta pubblicitaria rivolta agli inserzionisti.

Giorgio Montolli
Editore di Verona In

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri articoli

Cultura

L'offensiva nera contro il sindacato anticipò l'occupazione del Corriere del Mattino e la salita al potere del Fascio nel 1922

Inchieste

INCHIESTA – Dubbi sui piloni del viadotto di San Bonifacio per la possibilità che scavi profondi colleghino falde pulite e aree contaminate

Interviste

INTERVISTA – I dubbi di Vasco Carradore ex consigliere comunale di San Bonifacio: «Con gli scavi le falde potrebbero essere a rischio»

Interviste

INTERVISTA – Renato Peretti del movimento No-Tav Verona: «Non è un progetto moderno, aggraverà una situazione ambientale già precaria».

Advertisement