Connect with us

Hi, what are you looking for?

Villa Pullé, Chievo (Verona)jpeg
Villa Pullé, Chievo (Verona)

Lettere

Villa Pullé, dalla possibile riqualificazione al degrado

Non si è colta l’occasione per trasformare l’immenso compendio immobiliare in luoghi per la erogazione di servizi pubblici

Sul quotidiano l’Arena del giorno 10 settembre u.s. (pag. 27) è stata pubblicata una foto di villa Pulle’ a corredo di un servizio riguardante il quartiere di Chievo e della sua festa (sagra) annuale.
Richiamandosi alla villa l’articolo ricorda come “il complesso architettonico di villa Pulle’ rappresenta un gioiello di grande valore, che dal 2013 è oggetto di nuovi restauri, dopo decenni di vandalismi ed abbandono”.
Magari fosse così! L’ultima nota riguardante questa immensa struttura e le sue diverse e prestigiose pertinenze, tutte di proprietà dell’INPS e quindi dello Stato, fa riferimento ad una scelta operata dall’Istituto di Previdenza, relativa all’incarico affidato ad una società immobiliare controllata dalla Cassa Deposito e Prestiti, quindi del Ministero del Tesoro, di ricercare un acquirente cui poterla (oramai) svendere.
Mi sorprende come la politica veneta o veronese non abbiano saputo cogliere l’occasione per trasformare le diverse strutture facenti parte dell’immenso compendio immobiliare in luoghi idonei per la erogazione di servizi di pubblica utilità, collegando le varie pertinenze alle tante possibili direzioni ed utilizzi. E fra queste, ad esempio delle strutture sanitarie, universitarie, museali, residenziali ed altro ancora.
In ogni caso, ed in assenza di altri utilizzi considero utile anche l’uso dell’area di pertinenza di villa Pulle’ per la celebrazione di eventi popolari come la sagra del quartiere.

Giuseppe Braga

 

Written By

Giuseppe Braga è nato a Verona il 12 giugno del 1943. Ha lavorato alle Officine e Fonderie Leopoldo Biasi di Verona. È stato dirigente e membro della segreteria FIMCISL di Verona; dirigente e Segretario generale Federchimici CISL di Verona; Segretario generale SICET CISL di Verona e Responsabile organizzativo Confederazione; consigliere di terza Circoscrizione in Borgo Milano. Durante l’attività sindacale ha ricoperto varie cariche. giuseppe.braga@gmail.com

1 Comment

1 Comment

  1. Maurizio Danzi

    22/09/2021 at 10:55

    Villa Pullé è la metafora del PD: ha bellezza, prestigio, storia, verde, spazio. Esattamente come il PD. E citando un libro doloroso di Oriana Fallaci: essere figlio (o Partito o Villa) non è un mestiere e nemmeno un diritto è solo un dovere tra i tanti doveri.
    Ringrazio di cuore quell’operaio che poi è stato dirigente sindacale ma gli dico che il PD è l’Isola che non c’è: un Segretario che ha trovato un modo onorevole di trascorrere la pensione non è un Segretario, in mano a quattro capi bastone che non decidono mai nulla per reciproca diffidenza.
    L’anno scorso alle Regionali hanno fatto lo stesso e sono stati ridicolizzati.
    Ora continuano. Se il destino non è ancora segnato è solo perché i loro avversari sono delle macchiette.
    Villa Pullé è questo : una excusatio non petita comparsa sull’Arena da parte dell’Ente che se ne dovrebbe occupare.
    Domanda: perché non lo hanno fatto prima che un semplice cittadino se ne indignasse?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

COVID 19

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

CS

Da FNP-CISL Verona, riceviamo e pubblichiamo. La Segreteria Provinciale Veronese della Federazione Nazionale dei Pensionati FNP-CISL, guarda con attenzione e nel contempo con forte...

CS

Da CGIL Verona riceviamo e pubblichiamo. Una boccata d’ossigeno per oltre 49.000 pensionati veronesi, per lo più donne (77%), e un piccolo sollievo per...

Opinioni

«Anche a Verona gli interessi economici, assieme a quelli politici, hanno influenzato le scelte d’uso del territorio a danno dei cittadini». Urbanistica e criminalità...

Inchieste

INCHIESTA – Le istituzioni concordano: «Sotto il limite dei 6 V/m nessun danno» ma c'è chi ricorda l'Eternit e i 30 anni per dichiarane ufficialmente...

Advertisement