Connect with us

Hi, what are you looking for?

Accademia di agricoltura scienze e lettere, Verona

Territorio

Riapre l’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona

L’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona è stata fondata per lettere ducali del doge Luigi Mocenigo IV nel 1768.

Riparte l’attività di incontri, anche in presenza, dell’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona (via Leoncino 6) dopo le restrizioni a causa della pandemia, con un ricco programma per settembre e ottobre.

“In realtà la nostra missione di divulgare conoscenza e di affrontare tematiche di attualità non si è mai fermata nemmeno durate i vari lockdown ma è proseguita in streaming”, afferma Claudio Carcereri de Prati, Presidente dell’Accademia. “Il fatto nuovo è che ora puntiamo a ritornare alla normalità aprendo le porte della nostra sede di via Leoncino 6 alla cittadinanza e agli accademici su temi che riteniamo di interesse. Questo è solo un inizio. Covid permettendo, stiamo preparando tanti altri eventi, tra i quali posso anticipare la ripresa degli incontri sul Congresso di Verona del 1822 con un convegno sulla figura e l’opera del duca di Modena Francesco IV d’Asburgo che tenne un minuzioso diario autografo sul suo soggiorno a Verona e sull’andamento del convegno che fece di Verona per qualche mese la capitale d’Europa”.

(1931-1932)”. Si inizia il 15 settembre, alle 17.45, con una seduta pubblica nella quale Silvia Musetti parlerà di “Fonti battesimali con stemmi ed emblemi nella Diocesi di Verona” e Andrea Ferrarese di “Maria Fioroni e la scoperta delle armi medievali della fortezza di Legnago.
Il 24 settembre, dalle 10.00 alle 16.00, ci sarà un omaggio a Eva Tea, pioniera veronese nell’archeologia, nella storia e nell’arte a cinquant’anni dalla sua scomparsa avvenuta nel 1971.
Il 28 settembre, alle 17.00, verrà presentato il volume “Flora tintoria. Botanica, chimica e uso del colore con riferimenti a Pietro Arduino e alle piante del Monte Baldo” curato da Daniele Zanini. Il volume descrive 156 piante spontanee tintorie rintracciabili sul Monte Baldo.
Il 1° ottobre, alle 17.30, si svolgerà la presentazione del volume “Destini incrociati nel Novecento veronese” di Federico Bozzini. Il libro partendo dalla Resistenza e fino a Tangentopoli, fa un’indagine storica a più voci sull’azione politica e amministrativa di sei protagonisti del gruppo dirigente democristiano veronese (Renato Gozzi, Agostino Montagnoli, Giorgio Zanotto, Gianfranco De Bosio, Giambattista Rossi, Enzo Erminero) attivi in diverse e successive stagioni, l’uno diverso dall’altro, ma uniti da un sentire comune che, per mezzo secolo, accomunò i loro destini e li identificò con quello della città.
L’8 ottobre, alle 17.30, l’appuntamento è con la presentazione del volume “Studi di storia, arte e archeologia veronese in onore di Bruno Chiappa” a cura di Gian Maria Varanini.
Il 14 ottobre, alle 17.30, Giovanni Borghini presenterà il suo romanzo “Marco degli Uragani” alla presenza dei protagonisti Marco Sandrini e Silvia Rela.

Tutti gli eventi si svolgeranno secondo le regole di sicurezza vigenti a seguito dell’emergenza Coronavirus. Si potrà accedere alla sala solo con l’uso di mascherina e con l’obbligo di sanificare le mani all’ingresso. Verrà richiesto il green pass ed è indispensabile prenotare il posto telefonando allo 045/5702278.
Gli eventi saranno trasmessi anche in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube dell’Accademia di Agricoltura Scienze e lettere di Verona.
Per ulteriori informazioni: tel. 045/5702278, E-mail: accademia@aaslvr.it

L’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona (Palazzo Erbisti, via Leoncino 6) è stata fondata per lettere ducali del doge Luigi Mocenigo IV nel 1768 e gestisce un patrimonio bibliografico e archivistico notevole, accessibile a tutti. Pubblica riviste, monografie e organizza eventi, il tutto nell’ottica di tramandare e mantenere viva la cultura e le tradizioni locali.

 

Written By

redazione@verona-in.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

COVID 19

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Interviste

INTERVISTA – L'evento organizzato a Habitat Ottantratre, lo spazio dedicato all’arte e alla cultura con sede in via Mantovana 83/e.

Editoriale

Il giornale Verona In punta sulla formazione degli aspiranti giornalisti. Il Progetto editoriale e la campagna di crowdfunding Stampa libera.

Interviste

INTERVISTA – Renato Peretti del movimento No-Tav Verona: «Non è un progetto moderno, aggraverà una situazione ambientale già precaria».

Blog

Mentre l’entusiasmo per i successi a Tokyo dei nostri atleti paralimpici si va  affievolendo, chi non ha in programma la prossima olimpiade continua tutti...

Advertisement