Connect with us

Hi, what are you looking for?

Opinioni

Vaccino Covid19, ma sappiamo quanto dura la copertura?  

E per l’immunità di gregge serve una soglia più alta.

Avevamo salutato con soddisfazione e sollievo lo scorso gennaio l’arrivo dei primi vaccini. Eccellente è stata anche l’adesione alla campagna di vaccinazione da parte dei cittadini, nonostante le imbarazzanti incertezze comunicative dei primi mesi, tant’è che più dell’80% della popolazione ha ricevuto almeno la prima dose e prenotato la seconda. Un ottimo traguardo auspicato e raggiunto, eppure non si possono non registrare alcune contraddizioni.

Hanno stupito innanzitutto, nonostante il successo della campagna vaccinale, l’uso di parole e toni, sia da parte del Presidente della Repubblica Mattarella che del Presidente del Consiglio Draghi, inusualmente duri verso coloro che finora hanno evitato l’inoculazione, parole che sono andate ben oltre la doverosa moral suasion, tenuto conto della non obbligatorietà del vaccino stesso. Inoltre, per quanto riguarda i numeri della pandemia, sorprende che, nonostante il vaccino, contagi e ricoveri ospedalieri siano sensibilmente più alti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Secondo alcuni virologi l’attuale numero di contagi giornalieri sarebbe addirittura sottostimato.

Anche se non viene detto apertamente, in realtà si percepisce una certa preoccupazione fra gli addetti ai lavori: la prossima stagione invernale potrebbe vedere, nonostante il vaccino, una ondata di contagi e ricoveri piuttosto alta e forse tale da mettere nuovamente in crisi il sistema sanitario nazionale, oltreché paventare nuove restrizioni.

Tutto questo per il combinato di due ragioni: primo perché la variante delta del virus si è rivelata molto più contagiosa della sua versione base, secondo perché la protezione vaccinale, come accertato da recenti studi, tende a diminuire in modo significativo già verso il sesto mese successivo alla inoculazione rendendo meno efficace la difesa immunitaria.

Per contrastare il primo punto è necessaria una soglia di immunità di gregge più alta per spezzare la catena di trasmissione del virus. Se lo scorso anno la soglia di immunità di gregge era valutata al 70%, ora, con la variante delta, una copertura dell’80% potrebbe non essere sufficiente. Servirà forse raggiungere una soglia del 90% di vaccinati, quindi qualche milione ancora di persone di tutte le fasce di età, ma soprattutto di quelle meno giovani che corrono maggiori rischi in caso di contagio. Per quanto riguarda il secondo punto, per sopperire alla diminuzione della protezione vaccinale, si rende invece necessario un richiamo con una terza dose, a cominciare dalle persone con una salute più fragile e da chi le prime dosi le aveva ricevute ad inizio anno, come medici ed infermieri.

Ce la faremo? Serve un nuovo grande sforzo organizzativo e di comunicazione. Se dal punto di vista della somministrazione non dovrebbero esserci problemi essendo la macchina organizzativa ormai ben oliata, più difficile potrebbe essere dal punto di vista della comunicazione. Si dovranno infatti convincere milioni di cittadini italiani a sottoporsi alla vaccinazione, cittadini che finora hanno esitato per i motivi più diversi.

Vaccinazione obbligatoria? Sconsigliabile, se non in estrema emergenza, in quanto ad oggi sarebbe una scorciatoia con troppe controindicazioni legali, politiche e sociali. Anche il green pass, se esageratamente esteso, da spintarella gentile alla vaccinazione, rischia di diventare un obbligo mascherato irritante e con esiti controproducenti.

Convincere senza obbligare è invece la grande sfida, spiegando con semplicità e verità la situazione pandemica, senza barricate ideologiche ed insulti. È più complicato, ma su questo si misura anche la qualità della classe politica, di governo ed istituzionale del nostro Paese.

Claudio Toffalini

Written By

Claudio Toffalini è nato a Verona nel 1954, diplomato al Ferraris e laureato a Padova in Ingegneria elettrotecnica. Sposato, due figli, ha lavorato alcuni anni a Milano e quindi a Verona in una azienda pubblica di servizi. Canta in un coro, amante delle camminate per le contrade della Lessinia, segue e studia tematiche sociali e di politica economica. toffa2006@libero.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

COVID 19

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Opinioni

Ricorderemo a lungo anche questa seconda estate ancora segnata dal flagello di una pandemia che imperversa sul Pianeta e non accenna ad abbandonarci. Un’...

Territorio

Prosegue con successo l’iniziativa dell’autobus dei tamponi, l’ambulatorio mobile di ULSS 9 Scaligera allestito su un bus concesso gentilmente da ATV Verona. Il calendario...

Territorio

A inizio settimana pubblichiamo i grafici relativi ai dati forniti alle ore 8.00 dall’Azienda Zero negli ultimi 15 giorni che riguardano il territorio veronese (ULSS9...

Territorio

A inizio settimana pubblichiamo i grafici relativi ai dati forniti alle ore 8.00 dall’Azienda Zero negli ultimi 15 giorni che riguardano il territorio veronese (ULSS9...

Advertisement