Connect with us

Hi, what are you looking for?

Michele Bertucco
Michele Bertucco

Territorio

Verona 2022, le forze progressiste di Verona si incontrano a Parco 800

Venerdì 18 giugno alle 18.30 al Parco Ottocento di Boscomantico (ex forte di Parona) Assemblea pubblica per prepararsi alle prossime elezioni

Verona in Comune e Sinistra in Comune invita i cittadini all’Assemblea pubblica di venerdì 18 giugno alle 18,30 al Parco Ottocento di Boscomantico (ex forte di Parona). «Un’Assemblea aperta – è scritto nell’invito –, per coinvolgere cittadinanza, realtà associative e culturali, comitati territoriali e di quartiere per costruire la Verona di domani. Per iniziare un percorso collettivo e condiviso, che faccia incontrare le esperienze di tutte e tutti, persone singole, realtà collettive e partiti che vogliano mettersi in gioco per sognare e disegnare insieme una città progressista, ambientalista, femminista e antifascista. Una Verona coraggiosa, che metta al centro le persone e i loro diritti».

Parco 800 (Verona)

Parco 800 (Verona)

Dopo gli interventi di Elena Ostanel, consigliera regionale del Veneto che vogliamo, di Elly Schlein, vicepresidente Emilia Romagna e di Paolo Perenzin, sindaco di Feltre, si proporrà ai partecipanti il lavoro dei rappresentanti di Verona in Comune e Sinistra in Comune, svolto in Consiglio comunale e nelle circoscrizioni, «lavoro – continua il comunicato stampa – da cui si dovrà partire per l’appuntamento elettorale delle prossime amministrative 2022».

Saranno attivati gruppi di lavoro tematici e a livello territoriale che ruoteranno attorno a tre punti fondamentali: 1. la valorizzazione a tutti i livelli della qualità della vita personale e sociale; la difesa dei diritti di tutte le cittadinanze; 2. il lavoro e la qualità dello sviluppo; 3. la salvaguardia del territorio in tutti i suoi aspetti.

Chiunque potrà aderire al progetto e partecipare con il voto alle decisioni dell’Assemblea. Per essere parte di questo percorso condiviso sarà necessario registrarsi con i propri dati, sottoscrivere il documento politico proposto dal Comitato promotore dell’Assemblea e versare un contributo alle spese. Sarà possibile aderire e far parte delle Assemblee e dei gruppi di lavoro anche nei momenti successivi alla giornata del 18 giugno.

Durante questa prima Assemblea verrà eletto un Coordinamento politico, nel rispetto della parità di genere, tra le persone che hanno sottoscritto l’appello e che lo sottoscriveranno in seguito. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.verona2022sicambia.it e, il giorno dell’Assemblea, nel banchetto all’ingresso.

01/06/2021. Conferenza stampa di Verona e SInistra in Comune, Sinistra italiana e Possibile in municipio

L’Assemblea è convocata da coloro che hanno scritto e condiviso il documento politico cui aderire, formando un Comitato promotore che mette insieme chi si è candidato in città per le scorse elezioni regionali nella lista de Il Veneto che vogliamo: il consigliere comunale Michele Bertucco, Francesca Bragaja e Jessica Cugini; le consigliere e i consiglieri di circoscrizione eletti nelle liste di Verona e Sinistra in Comune: Marco De Pasquale, Stefania Marini, Francesco Premi, Giorgio Righetti, Jack Salbego e Cristina Stevanoni; le realtà politiche di Sinistra Italiana, Articolo Uno e Possibile.

«Dai momenti di confronto in Assemblea tra le cittadine e i cittadini e le realtà che decideranno di farne parte – spiegano gli organizzatori – si arriverà a configurare un progetto di lista civica alternativa alla destra che permetterà alle e ai partecipanti di essere soggetti attivi e propositivi di una visione condivisa. Il nome e il simbolo della lista verranno discussi e valutati dalle forze che faranno parte di questo percorso, con garanzie e regole precise per l’assunzione delle decisioni collettive. Dal percorso assembleare emergeranno anche i nomi delle candidature della futura lista civica e della figura del possibile candidato/a alla carica di sindaco».

L’Assemblea si propone come il luogo di discussione e confronto volto alla costruzione di una coalizione ampia e coesa che metta insieme le forze del centrosinistra per le prossime elezioni amministrative del 2022 a Verona.

 

Written By

1 Comment

1 Comment

  1. ODC

    18/06/2021 at 12:31

    Le intenzioni sembrano molto chiare. Potrebbe essere un percorso interessante.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

COVID 19

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Ambiente

Continua il botta e risposta dopo la pubblicazione di Mal'Aria 2021 da parte di Legambiente; Traguardi: «Revisionare Paesc e Pums».

Ambiente

Il primato è condiviso con Venezia, secondo il dossier straordinario di Legambiente. Bertucco (Sinistra in Comune): «Non è una sorpresa».

Ambiente

La compagine ambientalista chiede al Sindaco Federico Sboarina e alla sua Giunta di impegnarsi per discutere e approvare lo stato di emergenza e avviare...

Inchieste

Bene la rigenerazione urbana ma in città il suolo consumato cresce: è il 28,4% della superficie, con un incremento sul 2019 di 9,13 ettari.

Advertisement