Connect with us

Hi, what are you looking for?

Verona, vista aerea dell'Arena (Foto Francesco Passarella)

Territorio

Le campane di Verona tornano a suonare in occasione della Pentecoste

In occasione della festività cristiana, la Scuola Campanaria Verona ha organizzato un viaggio musicale tra i campanili Scaligeri

Dopo lo stop dell’anno scorso, sabato 22 maggio dalle 18 alle 20 le campane del centro storico torneranno a suonare per la Pentecoste. Solenni partiture musicali verranno eseguite seguendo il tradizionale sistema di suono “alla veronese”. Obiettivo della manifestazione, oltre alla celebrazione della festività cristiana, è quello di far conoscere ai cittadini il ricco patrimonio delle chiese e delle campane veronesi, fra i più notevoli a livello nazionale.

Le prime campane ad entrare in funzione saranno le quattro della Torre dei Lamberti, tra cui il “Rengo” e la “Marangona”, risalenti addirittura all’epoca Scaligera. Seguiranno poi quelle di Santa Anastasia, Santa Eufemia, San Tomaso Canatuariense, San Nicolò all’Arena, San Nazaro, San Giorgio in Braida e Cattedrale Santa Maria Assunta. Le prime saranno avviate elettricamente, mentre le restanti verranno azionate manualmente. Inoltre, alle 20 sui social e sul sito di Verona Minor Hierusalem partirà un videomessaggio ecumenico di pace, in più lingue.

La celebrazione è organizzata dalla Scuola Campanaria Verona, in collaborazione con l’Ufficio Liturgico della Diocesi di Verona, Associazione Suonatori di Campane a Sistema Veronese, Verona Minor Hierusalem. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Verona.

L’evento è stato presentato questa mattina in diretta streaming dagli assessori alla Cultura Francesca Briani e alle Manifestazioni Filippo Rando, in presenza del presidente della Scuola Campanaria Verona Matteo Padovani con Moreno Bronzato e Paola Tessitore della Fondazione Verona Minor Hierusalem.

«Verona vanta una grande tradizione campanaria – ha detto Briani –, portata avanti con passione dai volontari che, con il loro impegno, contribuiscono alla valorizzazione e alla conservazione del suono manuale delle campane veronesi. L’appuntamento offrirà alla città non solo l’opportunità di ascoltare il concerto delle campane ma anche di conoscere l’importante patrimonio storico-artistico che rappresentano».

«Decima edizione, quindi ormai una tradizione della nostra città che va preservata e valorizzata – ha spiegato Rando -. Le nostre campane sono un patrimonio che dobbiamo tutelare e far conoscere. Ringrazio pertanto tutti coloro che rendono possibile questo evento davvero unico e imperdibile. Mai come un concerto di campane può unire attraverso i campanili tutta la città».

Per chiunque desiderasse approfondire gli aspetti storici e tecnici, sul sito della Scuola Campanaria Verona, www.scuolacampanariaverona.it, sono presenti informazioni e curiosità.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Spettacoli

Dall’11 al 22 giugno 2021, all’interno del Parco Santa Toscana, un’iniziativa dedicata alle nuove generazioni, dai 9 fino ai 30 anni.

Cultura

Tra giugno e ottobre 2021 Verona celebra il Sommo Poeta con una mostra diffusa in collaborazione con Ravenna e Firenze.

Ambiente

Ferrari, Traguardi: «La sostenibilità è driver per la crescita economica, ma Pums e Paesc sono incoerenti tra loro e con la linea europea».

Opinioni

Ancora una volta il sistema Verona evidenzia di non riuscire a reggere le trasformazioni economiche che attraversano l'Italia e il mondo

Advertisement