Connect with us

Hi, what are you looking for?

La stanza degli abbracci al Centro Servizi alla Persona D. Sartor di Castelfranco Veneto

Lettere

I danni curabili del Covid, da quelli psicologici alle cure alternative

Il danno provocato dal Covid alle nostre esistenze non si misura solamente nel numero dei morti strappati crudelmente alle nostre famiglie, ma anche nel danno arrecato a coloro che sono sopravvissuti, o non si sono ancora infettati.

Si parla di un danno psicologico di grandi proporzioni: non solo le persone non possono più abbracciarsi e di conseguenza si sentono prigioniere in una trincea invisibile provocata dalla paura, ma soprattutto le persone si sono fatte più rigide e sospettose verso il prossimo in cui intravedono un nemico che li può contagiare più che un fratello con cui confrontarsi e relazionare.

Questa reazione avversa verso il prossimo si amplifica nei contesti urbani, negli spazi chiusi delle vie cittadine, nella monotonia di un paesaggio fatto di pietra e cemento in cui un tempo proliferavano gli scambi, gli acquisti, gli incontri che facevano superare nell’uomo la mancanza della natura. Mai come oggi l’uomo ha bisogno di spazi verdi, di respirare a pieni polmoni per recuperare una dimensione umana.

Chi ne soffre di più sono i nostri giovani ammorbati nell’animo da ansia e timore verso il futuro, e soprattutto nei confronti dei propri compagni nei quali vedono lo specchio della propria inquietudine.In essi è subentrato il sospetto di non essere in grado di riuscire di nuovo a riacquistare la serenità e la fiducia nel futuro.

Per questo è molto importante che il sistema attenui i toni allarmistici e si apra ad accogliere iniziative volte alla cura di questa terribile malattia, che va trattata con adeguati protocolli fin dal suo primo manifestarsi. Esistono oggi medici coraggiosi che salvano le persone con cure adeguate: non si fa riferimento solamente ai vaccini, ma anche e soprattutto a vari tipi di medicamenti alternativi a quelli proposti dal ministro della salute che si risolvono nella formula “tachipirina e vigile attesa”.

Tra questi medici si vuole qui segnalare il gruppo “Terapie domiciliari covid-19 in ogni regione” che è bene che ognuno di noi conosca.

È dunque attraverso adeguate cure che si potranno sconfiggere i nemici del nostro benessere prodotti dal virus a livello fisico e a livello psicologico.

La consapevolezza che il virus si può curare non solo attraverso il vaccino, ma anche e soprattutto nella capacità del nostro sistema di reagire naturalmente e di opporvisi, darà a tutta la popolazione e ai giovani quella tranquillità necessaria per affrontare la vita di ogni giorno e il proprio futuro.

Giulia Cortella

Written By

1 Comment

1 Comment

  1. Marcello Toffalini

    13/05/2021 at 18:35

    Bene Giulia è proprio vero: il virus ha prodotto danni ingenti che non si potranno curare tutti “attraverso il vaccino” o altre terapie individuali: occorrerà un intervento educativo e socializzante, di tipo motivazionale, soprattutto nei confronti dei giovani e degli adolescenti. Alla Scuola e all’Università (e al mondo del lavoro) l’arduo compito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

COVID 19

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Inchieste

Assunzioni a termine e fuori busta che in caso di Cassa Integrazione però non si conteggia. Meglio il reddito di cittadinanza

Spettacoli

SPAZIO CULTURA MODUS. Il nuovo spettacolo che vede in scena Andrea Castelletti, Laura Murari e Gherardo Coltri in una regia collettiva.

Cultura

Una grande perdita per il mondo accademico, culturale e per la folla di simpatizzanti che da tempo seguono il suo pensiero.

Lettere

Il bisogno di relazione dei più piccoli e negli adolescenti rimane essenziale anche in piena pandemia e lo Stato non può far finta di...

Advertisement