Connect with us

Hi, what are you looking for?

Monica Mazzone, 2020. Foto, Cosimo Filippini
Monica Mazzone, 2020. Foto di Cosimo Filippini

Mostre

Le buone intenzioni di Monica Mazzone: misura, rigore, essenzialità

ATELIER ALICE VOGLINO. Vivere l’intensità delle emozioni, nell’inesauribile e incontrollabile movimento emotivo quotidiano che ci abita.

La mostra Le buone intenzioni dell’artista Monica Mazzone apre al pubblico giovedì 6 maggio 2021 all’Atelier Alice Voglino in Corso Milano 23 a Verona. Monica Mazzone con la sua ricerca fatta di misurazione, rigore e essenzialità descrive il suo esperire la vita attraverso se stessa come un corpo-spazio da esplorare, definito da un confine che contiene e divide un dentro da un fuori, membrana osmotica di emozioni cui tentare di dare ordine per riuscire a riconoscerle.

Vivere l’intensità delle emozioni, nell’inesauribile e incontrollabile movimento emotivo quotidiano che ci abita. Percepire la presenza dell’esistenza dentro di sé, come un’energia compressa e contenuta da un corpo che ne è al contempo confine, sostanza e strumento, un’energia modellata dalla realtà tangibile, materiale e codificata, presente al di fuori e attorno. Cercare di comprendere cosa siamo, con l’intento di conciliare un momento presente che contiene il tutto esistente.

«La geometria emotiva – così l’artista definisce il suo processo artistico – è un percorso di misurazione empirica degli stati emotivi, un discorso aperto e passionale di conoscenza del mondo in cui tento con ogni strumento tecnico, compositivo e di senso, di appiattire la mia presenza in un ossimorico gesto di ricordo talvolta mistico e spirituale del mio esserci». I lavori di Monica Mazzone sono composizioni percepibili come segmenti di una successione definita che l’artista ottiene mediante regole matematiche giustificabili ma utilizzate in modo del tutto arbitrario per rendere razionali le dinamiche emotive del quotidiano, e che contengono in ogni linea l’impulsività e la violenza della forza emotiva compresse in una sintesi totale.

L’esposizione Le buone intenzioni è tutto questo: un racconto fisico e oggettivo del territorio quotidiano che l’artista occupa con il suo corpo, quasi come a invaderlo, in cui poter riconoscere frammenti di un paesaggio intimo. Le opere esposte (bidimensionali e 1 tridimensionale in alluminio) sono una serie di lavori in cui i moduli e le proporzioni geometriche vanno oltre le finalità tecniche costruttive e compositive, con l’intento di costruire visivamente una “sintesi architettonica emozionale”. 

Le opere bidimensionali della serie nera – novità della produzione artistica di Monica Mazzone per la prima volta presentata al pubblico – segna l’utilizzo del fondo scuro che oggettiva maggiormente le presenze geometriche nello spazio del dipinto. Il binomio cromatico verde e viola delle opere esposte, spesso con sfumature accese, sottolinea l’aspetto sentimentale del lavoro in antitesi con la freddezza del disegno, con punti blu come unico momento di incontro fra il verde e viola e su una base colore grigio equivalente al silenzio.

Ospitata a Verona nell’atelier di Alice Voglino, pittrice che concepisce il colore come un fattore intimo attraverso cui entrare in contatto con se stessi e indagare l’essenza delle cose, questa esposizione è stata pensata per indurre il visitatore a interrogarsi sull’esistenza attraverso modi differenti ma sinergici di osservare la realtà propri delle due artiste, affinché ciascuno, secondo la personale sensibilità, possa entrare in relazione con il colore materia-immateriale e energia capace di parlare alla parte più intima del nostro essere.

L’esposizione delle opere di Monica Mazzone è organizzata da Manuel Zoia Gallery di Milano, galleria che propone l’arte contemporanea in contesti urbani e lavorativi di differenti città del territorio nazionale. La mostra apre al pubblico giovedì 6 maggio dalle ore 17:00 alle 20:00. Visitabile su prenotazione al numero +39 3407998911 (telefonata, sms, whatsapp) fino al 12 giugno 2021 con i seguenti orari: da Lunedì a Venerdì ore 15:00 – 19:00 all’ Atelier Alice Voglino, in Corso Milano, 23 a Verona. Ingresso agli spazi espositivi, su prenotazione e come da normative Anti-Covid attualmente vigenti.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

COVID 19

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Cultura

Il ciclo di incontri, a cura di Monica Molteni e Luca Bochicchio, è promosso dal progetto “Contemporanea” dell’Università di Verona.

Mostre

Le opere dell'artista trevigiano in esposizione a Verona ricercano la relazione tra forma e colore e richiamano gli strati della vita.

Territorio

La proposta e il percorso annunciati conterranno oltre 350 opere, tra cui quasi 200 dipinti, una ventina di sculture, disegni e una selezione di...

Nessuna categoria

Confcommercio Terziario Donna Verona, guidato dalla Presidente Roberta Girelli, si aggiudica il Premio Terziario Donna 2018, concorso nazionale promosso da Confcommercio Terziario Donna, il gruppo delle...

Advertisement