Connect with us

Hi, what are you looking for?

Spettacoli

RI-vedersi con «…l’amor che move il sole e l’altre stelle»

TEATRO RISTORI. Primo tra i teatri veronesi a ripartire lo fa con un evento speciale dedicato a tutto il pubblico di fedeli appassionati che in questi mesi hanno atteso questo momento.

Ri-vedersi - teatro ristori - verona
Verona, 3 luglio 2020 Teatro Ristori - Foto Claudio Martinelli

Lunedì 26 aprile 2021 alle 19:30, una speciale serata per RI-vedersi dal vivo al Teatro Ristori di Verona. Un tempo incontrarsi a teatro poteva sembrare persino qualcosa di scontato: ora è un privilegio prezioso. La musica, l’arte, la cultura sono beni preziosi, di primaria importanza, per la salute del nostro spirito.

Per RI-vedersi il Ristori propone un programma dedicato alla grande musica con André Lislevand, “giovane eccellente maestro della viola da gamba”, VenEthos Ensemble e il giovane e talentuoso violinista Teofil Milenkovi. Durante la serata si spazierà da Bach al jazz di Monk, passando per Mozart, collegati fra loro dalla lettura di pagine da Shakespeare, Mozart, Geoff Dyer e Anton Checov, interpretate dalle attrici Giovanna Scardoni e Francesca Botti.

Il programma della serata:

André Lislevand viola da gamba

J.S. Bach dalla Suite n. 4 per Violoncello BWV 1010 in Mi Bemolle maggiore (trascrizione per viola da gamba in Sol maggiore) Prélude
K.F. Abel dal Drexel Manuscript Andante 
G.P. Telemann Fantasia n. 11 in Re minore a Viola da Gamba Solo 

VenEthos Ensemble quartetto d’archi su strumenti originali
Giacomo Catana, Mauro Spinazzè  violini
Francesco Lovato  viola
Massimo Raccanelli violoncello

Advertisement. Scroll to continue reading.

A. Mozart
Quartetto per archi n. 1 in Sol Magg. K 80
Adagio – Allegro – Minuetto – Rondò

Francesco Benini  pianoforte jazz

Thelonious Monk
Monk’s Dream & Light Blue

Teofil Milenkovic violino
Stella Ala Luce Pontoriero pianoforte

Henryk Wieniavsky
Fantasia brillante, su temi dal ”Faust’’ di Gounod per violino e pianoforte Op.20

I biglietti, per questo primo evento, saranno disponibili al prezzo di 5 euro. La biglietteria sarà aperta al pubblico venerdì 23 e lunedì 26 aprile dalle 16:00 alle 19:30. Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito www.teatroristori.org.

Cinzia Inguanta

Advertisement. Scroll to continue reading.

Written By

Nasce a Firenze il 4 giugno 1961, sposata con Giuliano, due figli: Giuseppe e Mariagiulia. Alcuni grandi amori: la lettura, il cinema, il disegno, la fotografia, la cucina, i cinici, le menti complicate e le cause perse. Dopo la maturità scientifica, s’iscrive al corso di laurea in medicina e chirurgia per poi diplomarsi in design all’Accademia di Belle Arti Cignaroli. Nel 2009 s’iscrive alla Facoltà di Psicologia dell’Università di Milano-Bicocca. Giornalista pubblicista dirige Radio Popolare Verona, già direttrice del magazine online Verona-IN con il quale continua a collaborare coordinando la redazione spettacoli e scrivendo di libri. Nel 2006 ha curato la pubblicazione di La Chiesa di Verona in Sinodo e di Il IV Convegno Ecclesiale Nazionale, nel 2007 di Nel segno della continuità. Nel 2011 l’esordio letterario con la pubblicazione del suo primo romanzo Bianca per la casa editrice Bonaccorso. Alcune sue poesie sono pubblicate nel 2° volume della Raccolta di Poesie del Simposio permanente dei poeti veronesi (dicembre 2011), altre sono pubblicate nella sezione Opere Inedite sul blog dedicato alla poesia di Rainews. cinzia.inguanta@email.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCARICA GRATIS

L'Arsenale, grande opportunita per Verona

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Interviste

INTERVISTA – Il teatro secondo l'attore, regista e autore cinematografico Alessandro Anderloni: «La disobbedienza è fondamentale per la nostra società, perché scatena pensieri, discussioni...

Interviste

INTERVISTA – Andrea Castelletti: «Il teatro d’avanguardia riesce a coinvolgere giovani alternativi ma a Verona ciò che alternativo è sempre molto marginale. I nostri...

Interviste

INTERVISTA – Pier Mario Vescovo: «Verona dovrebbe sfruttare maggiormente, accanto ai teatri storici, i numerosi spazi cittadini alternativi e il profondo legame che alcuni...

Flash

L’obiettivo dell'associazione "Campo Teatro degli Ulivi" è di rendere viva e frequentata la contrada e di tutelarne le bellezze, tra cui 150 alberi secolari

Advertisement