Connect with us

Hi, what are you looking for?

Il puntaspilli

Si può sapere che vi ha fatto di male Damiano Tommasi?

 

Ormai è un format.
Come lo studente che sul bus che lo sta portando a scuola compulsa febbrile gli appunti dell’amico per fronteggiare un’interrogazione così ogni volta, in vista delle elezioni amministrative, c’è qualcuno che a sinistra ripropone il ricorso a un papa straniero, un vip della cosiddetta società civile in grado di contrastare con successo (si spera) la coalizione di destra.
L’ultima volta è successo a Gianpaolo Trevisi che fece in tempo a schivare l’insidia. Ancora prima Daria Colombo – veronese ma residente a Milano, moglie di Roberto Vecchioni – venne invitata a candidarsi alle primarie del PD: rifiutò non mancando di complimentarsi con Tosi.
Ora, a un anno dalle prossime consultazioni, nell’area di centrosinistra si fa con insistenza il nome di Damiano Tommasi da mettere alla testa di una squadra civica (e partiamo già male ’evocando il passato sportivo con gli stadi vuoti che ci ritroviamo).
Si legge che Damiano, persona notoriamente rispettosa e cortese, ascolti tutti e sicuramente l’appello, oltre che fargli umanamente piacere, solleciterà il suo senso di responsabilità.
Ma pare anche che – nel caso aderisse alla richiesta –  stando ai sondaggi il computo delle forze in campo obblighi a una qualche alleanza con Flavio Tosi per avere successo.
Pensiamoci un attimo: ve lo vedete Damiano con la fascia tricolore impegnato a inaugurare panchine antiuomo? o farsi un selfie con la lapide funeraria auspicata per qualche giudice? o guardare la ruota panoramica dall’attico del cimitero verticale?
Damiano lasciamolo in pace, ché in politica i parastinchi servono a niente e gli sgambetti spesso te li fa chi ti ha messo in campo.

Gianni Falcone

Written By

Irpino di nascita, risiede a Verona. Ha lavorato sia nel settore pubblico che in quello privato; dal 1991 si è occupato di editoria elettronica. Attualmente collabora al giornale online Verona In curando la satira. Gestisce il blog giannifalcone.it di satira politica e sociale ma si occupa anche di disabilità alla quale sono dedicate alcune sezioni. In collaborazione con Verona In ha pubblicato Verona – (p)assaggi pedonali, una documentazione fotografica sugli attraversamenti pedonali incompleti o pericolosi, e Muffart Verona – in collaborazione con Giorgio Massignan – una raccolta di rielaborazioni grafiche dei danni subiti dai muri di alcuni edifici storici in conseguenza di incuria o mancata manutenzione. Con Smart Edizioni di Verona ha pubblicato il libro Stazionario sarà lei, una storia familiare di disabilità. Ha inoltre illustrato diversi libri pubblicati in Italia, USA e Portogallo. href="mailto:giannifalcone.vr@gmail.com">giannifalcone.vr@gmail.com

1 Comment

1 Comment

  1. ODC

    20/04/2021 at 18:42

    Caro Gianni ,
    nel calcio quasi sempre paga l’allenatore.
    Stanno cercando l’allenatore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Territorio

Il progetto prevede che si metta subito mano a coperture e sicurezza antisismica, interventi il cui studio di fattibilità è datato fine 2017

Opinioni

Accorato appello a imprenditori e professionisti perché dedichino le loro migliori energie alla città dove hanno costruito la loro fortuna

Territorio

La presentazione del libro all'interno del monumento, per Sboarina le sorti di Verona legate allo storico anfiteatro

Territorio

Il Comune presenta l'iniziativa realizzata dai Musei civici, tra la riscoperta dei luoghi più rappresentativi ed una nuova fruizione digitale

Advertisement