Connect with us

Hi, what are you looking for?

Mostre

Nel buio, la luce quando l’incertezza diventa quotidianità

ATELIER ALICE VOGLINO. Un anno di ricerca in esposizione: « Nel buio tutto può esistere: occorre fermarsi, cercare, ascoltare e riconoscere… trovare se stessi e allora dal buio appare anche luce».

nel buio la luce- Alice-Voglino esposizione_2021
Nel buio, la luce - Atelier Alice Voglino - Esposizione

Dal 22 febbraio al 22 marzo 2021 la pittrice Alice Voglino apre le porte del suo studio di Verona, a un anno dall’inizio della pandemia, per l’esposizione Nel buio, la luce opere pittoriche realizzate in un anno di quotidiana incertezza. La percezione della realtà resta una costante della ricerca di Alice Voglino che mediante il colore riesce a dare forma a emozioni e percezioni, offrendoci l’opportunità di osservare differenti sfumature del nostro vivere.

«Questa esposizione – racconta Alice Voglino – fa parte di una ricerca sul colore che ho condotto durante un anno di pandemia, periodo caratterizzato dall’incertezza costante per il presente e il futuro, momento in cui mi sono affidata al colore per elaborare le emozioni e le preoccupazioni vissute e percepite. In questa mia ricerca ho avuto un alleato: il colore nero, che ben evoca il contesto. Il nero è assenza di luce, ci provoca sensazione di isolamento; al buio ci sentiamo smarriti, incapaci di distinguere o riconoscere quanto ci circonda. Nel buio tutto può esistere: occorre fermarsi, cercare, ascoltare e riconoscere… trovare se stessi e allora dal buio appare anche luce, che diventa movimento e colore, tanto colore che descrive la nostra energia vitale e le emozioni che ci appartengono sempre, anche quando ci troviamo nel buio, e che ci fanno sentire vivi in ogni situazione».

Alice Voglino (1995) si è laureata alla Scuola di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Verona, città in cui vive, con una tesi sull’energia e emozione del colore. Artista visiva, tra i giovani pittori italiani emergenti nell’arte contemporanea, utilizza il linguaggio della pittura astratta per descrivere con il colore il sentire e le emozioni del vivere quotidiano.

Dal 22 febbraio al 22 marzo  visite su appuntamento in atelier a Verona, Corso Milano 23. Prenotazione ai seguenti contatti: info@alicevoglino.com – tel. 3407998911.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Cultura

Lo scrittore Salgari e il poeta Barbarani sono nati a Verona rispettivamente 160 e 150 fa; il pittore futurista Boccioni, che è nato a...

Cultura

Verrà ricollocata non più dov'era, su una parete laterale della cappella Giusti, a tre metri d'altezza, ma in una delle cappelle dell'abside, a lato...

Cultura

Il pittore veronese si ispirò ai maestri dell’epoca e alla pittura fiamminga. Nelle sue opere emerge una luminosità contraddistinta da una caratteristica sfumatura e...

Interviste

INTERVISTA – L’assessora alla Cultura Francesca Briani ribatte colpo su colpo alle accuse dell’ex sindaco di Verona Flavio Tosi

Advertisement