Connect with us

Hi, what are you looking for?

Interviste

Legambiente Verona, l’ufficio stampa e le sinergie mediatiche

INTERVISTA – Andrea Gentili: «Per tutelare l’ambiente è necessaria una corretta comunicazione che noi veicoliamo attraverso diversi canali»

Andrea Gentili
Andrea Gentili

INTERVISTA Legambiente Verona è una delle associazioni storiche di Verona, presente sin dal 1983. Associazione verde di contestazione e di proposta che ha fatto della comunicazione uno strumento chiave, è riuscita nella valorizzazione del volontariato legato al recupero dei beni ambientali e culturali. Oggi è ben salda nel tessuto della città e della provincia, svolge inoltre un importante ruolo nella lettura di dati sulla qualità ambientale fornendo agli amministratori un feedback sulle loro politiche in tali ambiti. Verona In ha intervistato Andrea Gentili, responsabile dell’ufficio stampa di Legambiente Verona sul ruolo della comunicazione nella loro associazione.

– Da 1 a 10 quanta importanza date alla comunicazione della vostra mission?

Andrea Gentili. «La comunicazione dei nostri obiettivi è assolutamente fondamentale su tutti i livelli e per Legambiente Verona gioca un ruolo chiave il fatto di avere una comunicazione unitaria con il nostro corrispettivo nazionale. Verona è una città particolare perché si inserisce in un contesto complesso dal punto di vista della tutela ambientale ed è necessario quindi avere una corretta comunicazione e numerosi canali».

– Che strutture avete in house per comunicare?

Andrea Gentili. «A livello locale abbiamo un piccolo ufficio stampa che viene seguito da me e dalla presidente Chiara Martinelli, abbiamo un comitato scientifico che redige i comunicati stampa e un direttivo che scrive le linee guida da seguire».

– Ritenete che un maggior investimento economico nella comunicazione sarebbe necessario?

Andrea Gentili. «Sì, c’è necessità di avvicinare i giovani ai temi dell’ambiente e della sua salvaguardia. Bisogna lavorare su questo tramite i nuovi social come Instagram e TikTok. Rispetto a qualche anno fa abbiamo fatto dei grandi progressi su questo versante, anche grazie agli sforzi dei volontari».

– Da 1 a 10 quanto i media cittadini danno spazio alla vostra mission?

Andrea Gentili. «Tra i giornali su cui troviamo spazio ci sono Verona In, L’Arena e il Corriere di Verona. A livello televisivo siamo maggiormente presenti su Telearena, meno su Telenuovo».

– Avete mai pensato a un progetto di comunicazione condiviso con altre associazioni?

Andrea Gentili. «Sì, attualmente stiamo collaborando con i ragazzi di Fridays for Future della nostra città ad una campagna di sensibilizzazione ambientale che si chiama #CaraVerona; il nome vuole richiamare i modi con cui si iniziavano a scrivere le lettere una volta, un modo che richiama un po’ il calore di un abbraccio e che vorrebbe coinvolgere la città tutta, dall’amministrazione ai cittadini. Attualmente stiamo puntando allo sviluppo di un sito web dedicato alla campagna, nella speranza che questa diventi punto di ritrovo e di svolta da cui ripartire».

– Sareste disposti a sedervi attorno a un tavolo per discutere con altri soggetti interessati?

Andrea Gentili. «Sì, certo».

– Quali sono i soggetti con cui vi sentireste di condividere un progetto di comunicazione?

Andrea Gentili. «Sicuramente con un pubblico giovane. Noi siamo apartitici e ci piacerebbe mantenere questo aspetto in un dialogo condiviso».

Michael Campo

Leggi

Arci: «Fare comunicazione ha un significato sociale e politico»

Velardita, Italia Nostra: «Mettere da parte gelosie e lavorare insieme»

Le Rondini: «Imparare a condividere le strategie di comunicazione»

Adiconsum (CISL): «Mettiamo in rete tutte le forze disponibili»

Acli: «Sulla comunicazione siamo disponibili ad un confronto»

CGIL, come far sentire la propria voce in un mondo che cambia?

Legambiente Verona, l’ufficio stampa e le sinergie mediatiche



Written By

Michael Campo è nato a Verona nel 1994. Diplomato all'Istituto d'Arte "N.Nani" e laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Verona. Da sempre sono affascinato dal mondo dell'arte e della cultura in ogni sua forma e mi piace parlarne per avvicinare quante più persone a questi ambiti. Le mie passioni "nascoste" sono i videogiochi e il lavoro che sta dietro alla loro realizzazione, dalla programmazione alla realizzazione artistica. Sono fortemente convinto che il giornalismo debba avere valenza sociale e aiutare le comunità a mettersi in discussione per migliorarsi, senza mai scadere in critiche gratuite, e dovrebbe aiutare i lettori a decifrare il complesso flusso di informazioni a cui siamo esposti ogni giorno. Attualmente partecipo all'iniziativa "Reporter di quartiere" di Verona In per la zona di Borgo Roma. michaelfield9419@gmail.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigil

Opinioni

Situazione politica italiana e contesto economico generale non sono favorevoli. Per la nuova Giunta, dall'autunno, navigazione in mare agitato su quadranti ostili

Cultura

Il Compito del nuovo assessore alla Cultura? Mappare e coinvolgere istituzioni storiche e soggetti culturali finora poco valorizzati in un progetto corale di rilancio...

Opinioni

Pur nell’eccezionalità della coincidenza non si tratta di un normale avvicendamento ma contiene in sé la possibilità di una svolta per il futuro della...

Advertisement