Connect with us

Hi, what are you looking for?

Animali

Farmaci ad uso umano disponibili anche per gli animali

Saranno il ministero della Salute e l’Aifa a stabilire le terapie indicate, in base alla patologie e al costo dei prodotti farmaceutici

Veterinario

È stato recentemente approvato dalla Commissione Bilancio della Camera l’emendamento della deputata PD Patrizia Prestipino, che propone la somministrazione di farmaci ad uso umano anche ad animali.

I medicinali in questione devono avere lo stesso principio attivo e  saranno il ministero della Salute e l’ Aifa (Agenzia italiana del Farmaco) a stabilire quali terapie saranno indicate, in base al tipo di patologie ed al costo dei farmaci veterinari. La Legge che include il provvedimento sarà attuativa da aprile 2021.

L’emendamento farà risparmiare molto denaro a cittadini, ASL, comuni ed associazioni animaliste. Per questo motivo Emanuela Giarraputo, presidente dell’Associazione Animalisti Verona, accoglie positivamente il risultato, che indica come un passo importante verso la tutela dei diritti dell’animale.

Spiega Giarraputo che questa norma non soltanto tutela la salute degli animali, ma anche l’economia delle famiglie. Soprattutto in questo periodo storico le famiglie affrontano gravi difficoltà finanziarie, che comportano un forte senso di frustrazione, nell’impossibilità di curare al meglio i propri animali. 

Giarraputo prosegue, sostenendo che «questa norma sarà un supporto fondamentale per tutte le associazioni, i rifugi, i canili ed i gattili che hanno in custodia animali malati e che spesso non hanno abbastanza risorse economiche per fronteggiare le cure».

In merito a questa notizia abbiamo ascoltato anche il parere della dottoressa Elena de Leonardo, veterinaria esperta in comportamento, che si dice soddisfatta dell’approvazione dell’emendamento «perché sicuramente sarà un vantaggio per la cura dei i nostri cani e dei nostri gatti e per le loro famiglie».

Al contempo De Leonardo si augura che questa norma induca le case farmaceutiche ad abbassare i costi dei prodotti ad uso veterinario, considerando che alcuni farmaci, nonostante abbiano lo stesso principio attivo sia in umana che in veterinaria, hanno costi difformi fra loro, tenendo conto ovviamente che i dosaggi sono diversi fra umano e gatto o cane.

La perplessità che riscontra la veterinaria è il timore del “fai da te” di alcuni proprietari di animali. Durante i suoi corsi di Pronto Soccorso per animali viene sottolineato che molti avvelenamenti mortali o gravi intossicazioni sono dovuti alla somministrazione da parte di incauti proprietari, di farmaci ad uso umano, come paracetamolo o aspirina. 

Cosa buona è evitare, per esempio, di prendere iniziative di automedicazione, tramite i consigli di gruppi “social” dedicati ai cani e ai gatti. Importante è fare sempre ed esclusivamente riferimento al veterinario, che consiglierà la terapia adeguata ed il giusto dosaggio dei farmaci: ricordiamo che per cani e gatti il dosaggio è espresso in milligrammi o microgrammi, non in grammi come per gli umani.

De Leonardo auspica che questa nuova opportunità si usi “in scienza e coscienza” e che le persone utilizzino il buon senso. «L’avviso è quello di affidarsi esclusivamente a figure professionali e competenti come i nostri veterinari, altrimenti a rimetterci sarà la salute se non addirittura la vita dei nostri animali».

Valentina Dell’Aura
347.0405003
www.animalistiverona.org

Written By

Valentina Dell'Aura, Educatrice Cinofila I livello e volontaria Animalisti Verona. valentinadellaura@gmail.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Opinioni

Continua l'indagine della Procura di Bergamo sulle prime fasi della pandemia e sul mancato aggiornamento del Piano anti-pandemico

Opinioni

Il messaggio salvifico che il mito cristiano, tra il luccichio di stelle e comete della leggenda, ripropone ogni anno a credenti e non-credenti

Opinioni

Il convegno ADOA, Covid post Covid e Pnrr, ha evidenziato la la crisi delle strutture sanitarie per far fronte all'emergenza Covid e la necessità...

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Advertisement