Connect with us

Hi, what are you looking for?

Territorio

Ispezione Spisal all’Istituto Assistenza Anziani di Verona

Confermata l’assenza di irregolarità, ma per FP CGIL- CISL e FP – CSA: «guardare carte non significa verificarle»

Anziani

Venerdì 18 dicembre lo SPISAL ha proceduto al controllo dei Centri Servizi Al Parco e Loro, gestiti dall’Istituto Assistenza Anziani di Verona. La visita è avvenuta alla presenza della Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e di un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS, indicato dalla Rappresentanza Sindacale Unitaria dell’IAA).

La presidente dell’Istituto Adelaide Biondaro ha dichiarato: «È stata accertata la regolarità delle procedure e dei protocolli in utilizzo allo IAA, anche per quanto inerente alla fornitura e utilizzo dei DPI, così come per la creazione e gestione delle aree Covid. Si è dato, ovviamente, conto della criticità che stanno vivendo i Centri Servizi di tutto il territorio di Verona e Provincia in relazione alla grave carenza di personale infermieristico e assistenziale, cui nemmeno lo IAA si è potuto sottrarre. In questo contesto, lo sciopero proclamato da CGL CISL, UIL e CSA per il 21 dicembre appare del tutto immotivato. È molto triste che in una situazione come questa, fatta di sacrifici e dolore, dove tutti dovremmo stringerci insieme con l’unico obiettivo di essere l’uno aiuto e conforto dell’altro, alcuni si facciano trasportare da sentimenti di rabbia e rancore dimenticando ciò che veramente è importante».

Le Organizzazioni Sindacali FP CGIL- CISL e FP – CSA affermano: «è assolutamente fuori luogo assumere il verbale dello Spisal come indicatore di “regolarità”. Il Servizio Spisal si è limitato a valutare le “carte” in ufficio senza effettuare alcun sopralluogo tra i lavoratori per verificare “sul campo” la reale applicazione delle disposizioni. A partire dai percorsi pulito/sporco assai precari in tutta la struttura o la dotazione di personale assolutamente sotto standard assistenziale. Lo stress fisico e psichico a cui sono sottoposti i lavoratori a causa di mancate scelte dei livelli istituzionali che sul problema hanno precise responsabilità, stanno creando una condizione grave per i lavoratori. Lo sappiamo tutti, tranne lo Spisal, che c’è una differenza sostanziale tra guardare le carte e verificarle. Ma questo servizio purtroppo, nelle case di riposo, lavora così e chiude tutti i verbali con l’accertamento dell’assenza di irregolarità e quindi di responsabilità. É stato così anche nella prima emergenza quando tutte le“ispezioni” si sono chiuse con l’assenza di irregolarità. Confermiamo per domani, 21 dicembre, sciopero la prima ora di ogni turno all’Istituto Assistenza Anziani di Verona e presidio a palazzo Barbieri dalle 10.00 alle 11.00; invieremo noi alla Procura della Repubblica quelle che, nella giornata di ispezione, erano le reali condizioni organizzative all’interno dell’ente».

Z.M.

Written By

Zeno Massignan è nato a Verona nel 1988, laureato in Lettere con un percorso in Storia dell’Arte, laureato in Gestione ed Economia dell’Arte. Ha lavorato nel settore marketing e comunicazione per alcune istituzioni museali. Pratica e insegna judo, appassionato di arte, apprezza la convivialità e la vita all’aria aperta. zeno.massignan@hotmail.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Interviste

INTERVISTA – Jessica Cugini sta lavorando al programma della coalizione di Centrosinistra per le Amministrative 2022: «Priorità per la città è espandere la cultura...

Interviste

INTERVISTA – «L'Amministrazione uscente ha dialogato poco o nulla con il sindacato», «Tommasi? Lo abbiamo invitato al nostro Congresso l'8 febbraio», «La pandemia sanitaria...

Opinioni

Per tutelare i lavoratori si preferisce puntare sul confronto con il governo e la legge, relegando la contrattazione collettiva a un ruolo secondario

Opinioni

Ci sono problemi tanto evidenti quanto in gran parte ignorati dalla classe dirigente e dalla politica, che appare priva di idee e di proposte

Advertisement