Connect with us

Hi, what are you looking for?

Salute/Benessere

ORCHESTRA, approccio multidisciplinare e armonizzato al Covid-19

L’Università di Verona guida uno studio internazionale sul Covid-19 per informare rapidamente le istituzioni europee sulla salute pubblica e le strategie di vaccinazione.

orchestra - università di verona

ORCHESTRA è un progetto di ricerca internazionale triennale volto ad affrontare la pandemia di Covid-19. Guidato da Evelina Tacconelli, direttrice della sezione di Malattie infettive dell’Università di Verona, si basa sulla stretta collaborazione multidisciplinare di 26 partner (che si estende a 37 considerando la rete più ampia), provenienti da 15 Paesi (Argentina, Belgio, Brasile, Congo, Francia, Gabon, Germania, India, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Romania, Slovacchia, Spagna, Venezuela). Per il progetto sono stati stanziati circa 20 milioni di euro dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione Europea nell’ambito del piano d’azione ERAvsCorona Action Plan, sviluppato congiuntamente dalla Commissione Europea e dalle autorità nazionali per affrontare la pandemia. Mai prima d’ora sono state così necessarie soluzioni innovative e rapide per affrontare un’emergenza sanitaria.

Il progetto ORCHESTRA mira a rispondere a questa esigenza attraverso la creazione di una nuova coorte pan-europea, costituita da coorti di popolazione appartenenti a Paesi europei ed extra-europei. Le conoscenze raccolte da questo studio guideranno le strategie europee per quanto riguarda numerosi aspetti, da un’efficace protezione delle popolazioni fragili (bambini, donne incinte, anziani, malati di Alzheimer, pazienti oncologici, malati di Parkinson) a una riduzione dei rischi per il personale sanitario in prima linea; dall’affrontare le conseguenze a lungo termine del Covid-19 sulla salute e il benessere degli individui all’analisi della risposta alla vaccinazione, fino all’impatto di fattori ambientali, socio-economici, stile di vita e misure di distanziamento sulla diffusione del Covid-19.

Il nome del progetto ORCHESTRA si ispira all’approccio multidisciplinare ma armonizzato, vale a dire l’integrazione degli aspetti epidemiologici, clinici, microbiologici e genotipici delle coorti di popolazione, tenendo in considerazione anche le caratteristiche ambientali e socio-economiche. Lo studio, i cui dati saranno condivisi tra tutti i Paesi grazie a un’infrastruttura informatica, includerà sia individui infetti da Sars-CoV-2 che non infetti, di tutte le età e condizioni, consentendo una valutazione retrospettiva dei fattori di rischio per l’acquisizione e la progressione della malattia, così come un follow-up prospettico volto ad esplorare le conseguenze a lungo termine dell’infezione.

In coordinamento con la Commissione Europea, il team ORCHESTRA si consulterà con il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC) e l’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA), per rendere disponibili in tempo reale quei dati che possono essere utili alle strategie di salute pubblica e di vaccinazione in continua evoluzione. 
«Ci aspettiamo che ORCHESTRA possa aiutare a fornire i dati mancanti necessari per proteggere le popolazioni fragili e per affrontare le conseguenze a lungo termine dell’infezione da Sars-CoV-2 -, conclude la coordinatrice del progetto, Evelina Tacconelli, – che ora sappiamo essere di importanza significativa». ORCHESTRA, oltre a fornire le risposte necessarie per rispondere alla pandemia di Covid-19, offre l’opportunità di trarre insegnamenti dalla crisi attuale per essere meglio preparati in caso di nuove minacce alla salute.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Interviste

INTERVISTA – Spazio ai giovani e opportunità di lavoro per le donne. Non solo politici ma anche tecnici per gestire i fondi europei

Territorio

Il libro che testimonia la vicenda imprenditoriale e umana della famiglia Dolci si è aggiudicato il secondo posto del Premio OMI (Osservatorio monografie d'impresa)...

Inchieste

INCHIESTA – Non c'è un sistema condiviso per intercettare i giovani laureati e inserirli in aziende che puntano sull'innovazione. Pubblico e privato ognuno va...

Cultura

Il ciclo di incontri, a cura di Monica Molteni e Luca Bochicchio, è promosso dal progetto “Contemporanea” dell’Università di Verona.

Advertisement