Connect with us

Hi, what are you looking for?

Territorio

Medici senza frontiere su vaccini Covid-19, agire per la salute pubblica

L’appello ai governi: per garantire un accesso equo pretendere trasparenza sugli accordi commerciali dalle case farmaceutiche

Fiocruz, istituto brasiliano di ricerca, ha pubblicato online l’accordo stretto con AstraZeneca, azienda farmaceutica, per produrre almeno 100 milioni di dosi del vaccino (AZD1222). Nonostante l’accordo sia stato pubblicato con alcune modifiche, questo caso – secondo Medici senza frontiere – deve incoraggiare i governi a fare altrettanto, a chiedere maggiore trasparenza sia per quanto riguarda gli accordi con le aziende farmaceutiche sia circa i dati e i costi di sperimentazione.

I termini del brevetto esclusivo tra AstraZeneca e la Oxford University non sono ancora pubblici, ma da questo dipendono i successivi accordi dell’azienda con gli altri produttori del vaccino nel mondo. Chi è a conoscenza di questo brevetto ha messo in discussione l’impegno senza obiettivo di profitto di AstraZeneca, rivelando che l’azienda potrebbe far pagare il vaccino il 20% in più del costo di produzione dopo la fine della pandemia che AstraZeneca ha stabilito per luglio 2021. 

«Nonostante i miliardi di fondi pubblici e i miliardi di vite in gioco, siamo tenuti all’oscuro di informazioni fondamentali come il prezzo e le scorte disponibili che garantiscono un accesso equo al futuro vaccino» dichiara Silvia Mancini, esperta di salute pubblica di MSF. «Finché non conosciamo i termini degli accordi, sarà l’industria farmaceutica a decidere chi e quando può accedere alle cure e a quali prezzi» aggiunge la dr.ssa Stella Egidi, responsabile medico di MSF.

Nonostante l’ingente ammontare di fondi pubblici stanziati, rimangono segreti anche gli accordi per il brevetto firmati da altre aziende che stanno sviluppando il vaccino per il Covid-19. In totale sono stati investiti più di 12 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo, sperimentazione e produzione dei 6 possibili vaccini per il Covid-19 sviluppati da AstraZeneca/Oxford University (oltre 1,7 miliardi di dollari), Johnson&Johnson/BiologicalE (1,5 miliardi di dollari), Pfizer/BioNTech (2,5 miliardi di dollari), GlaxoSmithKline/Sanofi Pasteur (2,1 miliardi di dollari), Novavax/Serum Institute of India (quasi 2 miliardi di dollari) e Moderna/Lonza (2,48 miliardi di dollari).

 

Redazione2
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Advertisement