Connect with us

Hi, what are you looking for?

Territorio

Hostaria, tre giorni di degustazioni ed eventi nelle piazze della città

Piazza Bra, piazza dei Signori e il Cortile Mercato Vecchio ospiteranno la sesta edizione della manifestazione dedicata al vino e al territorio.

Torna da venerdì 9 a domenica 11 ottobre il festival dedicato all’enoturismo, quest’anno in forma diversa per garantire la sicurezza dei partecipanti: il percorso tra gli stand sarà sostituito dall’organizzazione dell’evento in tre aree del centro storico per garantire il distanziamento sociale.

Le tre giornate dedicate al vino e alla degustazione, con eventi, laboratori e premi, si svolgeranno tra piazza Bra, piazza dei Signori e il Cortile Mercato Vecchio, con gli stand aperti venerdì e sabato fino alle 23 e domenica fino alle 20, con biglietti acquistabili fino a un’ora prima del termine della manifestazione.

Piazza dei Signori ospiterà aree dedicate al Durello&Friends, al Consorzio Tutela Vino Custoza, al Consorzio Garda Docavranno, alle specialità di mare di Fondazione Città di Caorle e alle cantine ospiti delle altre regioni. Ospite fisso della piazza il Consorzio del Monte Veronese con laboratori per tutte le età. La piazza ospiterà anche il primo premio nazionale Paiasso in memoria di Roberto Puliero, che verrà consegnato al giornalista sportivo Marino Bartoletti venerdì 9 ottobre alle 21.

Le aree del festival presenteranno adesivi a pavimento per garantire il distanziamento sociale, ed espositori e personale indosseranno la mascherina come da normative vigenti.

Hostaria, organizzato con il coinvolgimento dei ristoratori e degli esercenti del centro cittadino, è curato dall’associazione culturale Hostaria Verona con la co-organizzazione del Comune e il patrocinio della Regione, con la collaborazione del Gruppo Editoriale Athesis, il supporto di Fondazione città di Caorle, Cerea Banca, Monte Veronese, Atv, Amt e Acque Veronesi.

Alla presentazione della sesta edizione, promossa dall’assessore alle manifestazioni Filippo Rando, erano presenti anche il presidente dell’associazione Hostaria Verona Alessandro Medici con il direttore artistico del festival Leonardo Rebonato e l’organizzatore Enrico Garnero, il presidente della Prima Circoscrizione Giuliano Occhipinti, il presidente del Consorzio Tutela Lessini Durello Paolo Fiorini, il direttore del Consorzio per la tutela del formaggio Monte Veronese Paola Giagulli e l’assessore alle politiche giovanili del comune di Caorle Giuseppe Boatto.

«Il Covid non ha fermato l’entusiasmo degli organizzatori di Hostaria Verona – ha detto Rando -. Le difficoltà ci sono e non sono poche ma le misure di sicurezza predisposte permettono a tutti i cittadini di partecipare con serenità all’evento e di gustarsi le bontà del nostro territorio».

Redazione2
Written By

1 Comment

1 Comment

  1. Avatar

    Maurizio Danzi

    08/10/2020 at 14:25

    Random(che d’ora in avanti chiameremo casuale )si riprende la scena dopo la stroncatura alle Regionali.
    Vecchioni ammoniva: “… Perchè non c’è niente che non passi e che non resti con il vino”!
    Briani e co. prenderanno buona nota per Verona capitale della cultura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Territorio

La CRI Comitato di Verona offre assistenza domiciliare con consegna di generi alimentari e farmaci per le persone anziane o in difficoltà.

Territorio

Valpiana: «Gli organizzatori si dichiarano vittime, dopo aver accettato la sponda della destra sfascista». Il Comune parte civile.

Territorio

Organizzato da Mariam Ghrissi una giovane musulmana che vive a Verona che si sente «oltraggiata dalle parole del presidente francese Macron».

Advertisement