Connect with us

Hi, what are you looking for?

Lettere

Prosegue l’iter del progetto di Area Srl su Cava Speziala

La maggioranza in Consiglio della III Circoscrizione approva il nuovo progetto, simile al precedente anche se ridimensionato.

Prosegue il deleterio progetto di Area Srl su Cava Speziala. Nella seduta del Consiglio della III Circoscrizione del 17 settembre, convocato online e a porte chiuse, si è discusso ancora una volta del progetto di Area Srl per la Cava speziala a San Massimo: una proposta che, al netto di qualche modifica di maquillage, di fatto conferma la precedente versione, il cui iter aveva visto l’approvazione in Circoscrizione ad opera della maggioranza e lo stop in Consiglio comunale (grazie anche al lavoro di Michele Bertucco). 

Purtroppo in questo caso a mancare è stata la voce della cittadinanza: alla maggioranza ascoltare l’opinione del Comitato per la Cava Speziala non interessa, come argomentato da alcuni consiglieri che non hanno perso l’occasione per sminuire il lavoro svolto a difesa del parco, affermando che si tratta di una cinquantina di persone che operano diffondendo notizie false per interessi personali: un’offesa grave e irrispettosa! 

Ciò che servirebbe, invece, è la buona politica: una visione che sia coerente con la difesa dell’ambiente, la tutela della qualità della vita nei quartieri e la salvaguardia della biodiversità. 

Ridare alla cittadinanza la Cava Speziala è possibile: ad esempio, attraverso lo strumento del credito edilizio, come diciamo ormai da anni. E per farlo è necessario tornare ad ascoltare e rispettare le opinioni dei cittadini e delle cittadinie.

Marco De Pasquale
Sinistra e Verona in Comune – Terza Circoscrizione

Redazione2
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Opinioni

Cambiare paradigma economico, dall'usa e getta all'economia circolare, un passo necessario per salvaguardare il benessere.

Opinioni

Agsm sta pensando di utilizzare l'impianto per essiccare l'umido, ma a guadagnarci saranno i privati che produrranno biogas, metano e compost.

Lettere

Rimane l'idea di abbattere le piante per far posto ai rifiuti. I cittadini davanti alla sede del Parlamentino di San Massimo per protestare.

Ambiente

Un'area pignorata di circa 38 ettari, al confine tra il comune di Negrar e quello di Verona, è nelle mire dei produttori vinicoli. Domenica...

Advertisement