Connect with us

Hi, what are you looking for?

CS

Fiege Italia, precisazioni in merito allo stabilimento di Nogarole Rocca

Da FIEGE Italia Logistics, azienda multinazionale specializzata nella gestione di magazzini per il canale e-commerce, che si occupa delle attività di logistica del nuovo polo di Nogarole Rocca, riceviamo e pubblichiamo un comunicato in merito alle informazioni diffuse ieri da FILT CGIL Verona.

FIEGE Italia Logistics, azienda multinazionale presente in Italia dal 1980 e specializzata nella gestione di magazzini per il canale e-commerce, che si occupa delle attività di logistica del nuovo polo di Nogarole Rocca, inaugurato nei primi mesi dell’anno e ancora in fase di avviamento, in merito alle informazioni diffuse in data odierna da FILT CGIL Verona, ci tiene a precisare quanto segue:  

  1. Riguardo alle soglie quantitative sui contratti atipici, FIEGE Italia sta rispettando la normativa vigente.
  2. Riguardo al diritto di precedenza dei lavoratori con contratto scaduto, tale diritto può essere fatto valere verso il datore di lavoro che, nel caso dello stabilimento di Nogarole Rocca, attualmente ricade sulle agenzie interinali, titolari del rapporto di lavoro. Pertanto in questa fase, non è imputabile a FIEGE ma lo sarà nel momento in cui i contratti di lavoro gli faranno capo.  

Più nello specifico per quanto concerne le condizioni di lavoro nel polo logistico di Nogarole Rocca, stabilimento tra i più tecnologicamente all’avanguardia sul mercato italiano e dotato di condizionamento climatizzato, diversamente dai magazzini normalmente attivi in Italia,  FIEGE Italia rispetta tutte le condizioni contrattuali relative agli spazi idonei e alle pause dei lavoratori e sta offrendo ai lavoratori un pacchetto di benefit particolarmente vantaggioso e al di sopra della media degli standard del comparto. 

In particolare:

  • una mensa interna a fruizione gratuita per tutti i lavoratori;
  • distributori d’acqua e frutta fresca gratuiti per tutti i lavoratori;
  • aree ristoro con distributori di bevande e snack;
  • l’esposizione a turni di lavoro su base mensile e la possibilità di part time e full time e turno centrale per famiglie monogenitoriali; 
  • un presidio infermieristico per l’intero turno di lavoro
  • la formazione garantita ed un percorso concreto di crescita professionale; 
  • un piano ferie garantito e numerose convenzioni per dipendenti (tra cui istituti bancari ed assicurativi, scuole e nidi con contributo aziendale, etc.).

Per quanto riguarda i controlli di sicurezza effettuati quotidianamente all’ingresso dei lavoratori, FIEGE Italia opera seguendo gli standard nazionali richiesti dalla normativa vigente per garantire la massima sicurezza del sito e di tutti i dipendenti. 

FIEGE inoltre, intende ribadire che il polo logistico di Nogarole Rocca – che impiegherà a regime oltre 1500 lavoratori – è destinato a crescere ulteriormente nei prossimi anni. Nella fase di start up, FIEGE ha deciso di offrire ai lavoratori un iniziale periodo di lavoro tramite agenzia interinale, per un massimo di 6 mesi, con successiva assunzione diretta, passando da un indispensabile processo di selezione, fondamentale per garantire la sostenibilità del business e la stabilità dei lavoratori.

L’assunzione a tempo indeterminato è già la realtà per decine di lavoratori che, a partire da gennaio 2020, hanno iniziato come interinali e sono stati poi assunti a tempo indeterminato da FIEGE.

FIEGE Italia Logistics

Redazione2
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Economia

Preoccupano i dati dei modelli 730. A Verona la differenza di reddito è del 29,4% tra le lavoratrici e del 37,2% tra le pensionate.

CS

Da Raffaello Fasoli, Segretario generale Filt Cgil Verona, ed Elisa Cornacchiola, Segretario generale Nidil Cgil Verona riceviamo e pubblichiamo. Filt e Nidil Cgil avviano...

Inchieste

INCHIESTA – Anche in Veneto lo sfruttamento della manodopera va di pari passo con il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. In nero troppi lavoratori agricoli.

CS

Dai sindacati CGIL, CISL e UIL, riceviamo e pubblichiamo. L’operazione antimafia Taurus, che ha portato ad altri 33 arresti nell’ambito della lotta contro la...

Advertisement

Privacy Preference Center

Cookie tecnici

Questi cookie sono utilizzati esclusivamente per il corretto funzionamento del sito.

Cookie tecnici proprietari.

Cookie di terze parti

Questi cookie consentono al sito di raccogliere informazioni anonime sui visitatori a fini statistici e alle terze parti di ricavare dati per la profilazione pubblicitaria.

Google analytics, Google Adsense, Amazon.