Connect with us

Hi, what are you looking for?

alice - rumors illazioni vocali
Alice

Spettacoli

Rumors Illazioni Vocali con Alice, Vasco Brondi e Vinicio Capossela

TEATRO ROMANO. Dal 4 al 7 settembre 2020 il Festival dedicato alla voce e alle avanguardie culturali diretto da Elisabetta Fadini.

Rumors Illazioni Vocali,  il festival dedicato alla voce e alle avanguardie culturali giunge quest’anno alla sua ottava edizione e come di consueto si terrà al Teatro Romano di Verona. Tre date, dal 4 al 7 settembre 2020 vedranno esibirsi Alice, Vasco Brondi e Vinicio Capossela. In questa edizione infatti l’attenzione è rivolta al grande e contemporaneo cantautorato italiano. Curatrice artistica e ideatrice del festival Elisabetta Fadini.

Il 4 settembre alle 21 ad inaugurare Rumors Illazioni Vocali, che è promosso dal Comune di Verona nell’ambito dell’ Estate Teatrale Veronese  con l’organizzazione di International Music and Arts, Alice accompagnata dal Maestro Carlo Guaitoli con il concerto Alice Canta Battiato. È l’Artista stessa a spiegarci l’importanza ed il valore di questo progetto: «Il compositore e autore che sento più vicino e affine, non solo musicalmente, è sicuramente Franco Battiato e da molto tempo, nei vari progetti live e discografici, canto le sue canzoni, quelle a cui sento di poter aderire pienamente. Già nel 1985 gli ho reso omaggio con l’album Gioielli rubati e questo programma in qualche modo ne è il naturale proseguimento. Una versione acustica dei brani con i bellissimi arrangiamenti e rielaborazioni per pianoforte del pianista Maestro Carlo Guaitoli, con cui condivido il programma e che sarà con me sul palco, già stretto collaboratore di Franco Battiato da alcuni decenni anche come direttore d’orchestra . Interpreto canzoni che nel 2016, nel Tour Battiato e Alice, abbiamo cantato insieme per la prima volta e altre che appartengono ai suoi diversi periodi compositivi, alcune mai cantate prima d’ora. E poi non ho potuto fare a meno di una breve incursione anche nelle sue cosiddette canzoni mistiche, senza dimenticare quelle nate dalle nostre numerose collaborazioni a partire dal 1980, i duetti e i brani che Franco Battiato ha scritto per i miei album più recenti Samsara e Weekend».

Rumors Illazioni Vocali - Vasco Brondi

Vasco Brondi

Il 5 settembre, sempre alle 21 salirà sul palco del Teatro Romano Vasco Brondi con Talismani per tempi incerti. Archiviata l’esperienza con Le luci della centrale elettrica, band di cui era unico membro fisso e frontman di se stesso, Vasco Brondi si riappropria di nome e cognome e prosegue il percorso cantautorale che lo ha reso un’autentica star della scena indipendente italiana. Brondi canta la provincia, la sua noia, la sua piattezza, la rabbia del viverla e, al contempo, la straordinaria bellezza dei suoi segreti, della semplicità, della perfetta linearità di certi frangenti dell’esistenza in uno spettacolo appositamente realizzato per il Teatro Romano. «Ci sono momenti in cui l’arte più chiaramente può essere un anticorpo, le poesie degli oracoli, la filosofia un ulteriore sistema immunitario, le canzoni risvegliarci, la letteratura proteggerci –. spiega Brondi – Tutto quello che sembrava inutile perché non funzionale si è dimostrato fondamentale per passare attraverso i momenti inaspettati, anzitutto per me. Non avevo previsto di suonare quest’estate ma la bellezza delle proposte, la dimensione intima che in questo caso non è una mia richiesta strana ma una condizione necessaria, l’idea di queste sonate per pianoforte, violoncello e chitarre distorte e la possibilità di condividere le cose che sto leggendo e di ritrovarsi dopo questo periodo assurdo, sono state un richiamo irresistibile. Mischiare alle mie canzoni, altre canzoni che ho sempre ascoltato e scritti che mi sono sempre rimasti dentro e tornati in mente come anticorpi in questi tempi di incertezza. Incontrarsi, ritrovarsi nello stesso luogo fisico. Riportando fuori i corpi in posti stupendi, tutti insieme distanziati e attenti ma insieme».
Ad accompagnare Vasco in questi concerti ci saranno Andrea Faccioli (chitarra), Daniela Savoldi (violoncello) e Angelo Trabace (pianoforte).

Rumors Illazioni Vocali - Vinicio Capossela - Foto di Luca Concas

Vinicio Capossela – Foto di Luca Concas

Il 7 settembre alle 21, chiude il festival Rumors Illazioni Vocali Vinicio Capossela  con Pandemonium.  spettacolo con il quale l’artista è tornato ad abitare le assi di un palcoscenico dopo il blocco da emergenza Covid19.  Da Pan, tutto, e demonio, dunque tutto demonio, in opposizione a pan theos, tutto Dio. Dunque un concertato per tutti i demoni, accompagnato da un insieme di strumenti musicali che insieme evocano il Pandemonium, mitico strumento gigantesco, del tipo dell’organo da fiera. Parole e musica miscelati in “duo” in un crogiuolo dove si fondono il passato e il presente di un artista che del mascheramento, di stili musicali, di intrecci letterari, di fogge dell’apparenza, ha fatto il suo caleidoscopico marchio di fabbrica. Un concerto narrativo con canzoni messe a nudo, scelte liberamente in un repertorio che quest’anno va a compiere i trent’anni dalla data di pubblicazione del primo disco All’una e trentacinque circa (1990).

Cinzia Inguanta
Written By

Nasce a Firenze il 4 giugno 1961, sposata con Giuliano, due figli: Giuseppe e Mariagiulia. Alcuni grandi amori: la lettura, il cinema, il disegno, la fotografia, la cucina, i cinici, le menti complicate e le cause perse. Dopo la maturità scientifica, s’iscrive al corso di laurea in medicina e chirurgia per poi diplomarsi in design all’Accademia di Belle Arti Cignaroli. Nel 2009 s’iscrive alla Facoltà di Psicologia dell’Università di Milano-Bicocca. Giornalista pubblicista dirige Radio Popolare Verona, già direttrice del magazine online Verona-IN con il quale continua a collaborare coordinando la redazione spettacoli e scrivendo di libri. Nel 2006 ha curato la pubblicazione di La Chiesa di Verona in Sinodo e di Il IV Convegno Ecclesiale Nazionale, nel 2007 di Nel segno della continuità. Nel 2011 ha ricevuto la segnalazione della giuria del Premio Letterario Ibiskos per la raccolta inedita di poesie Parole nel vuoto, sempre con una silloge poetica, è tra i classificati del premio letterario Opera Uno, a giugno dello stesso anno l’esordio letterario con la pubblicazione del suo primo romanzo Bianca per la casa editrice Bonaccorso. Alcune sue poesie sono pubblicate nel 2° volume della Raccolta di Poesie del Simposio permanente dei poeti veronesi (dicembre 2011), altre sono pubblicate nella sezione Opere Inedite sul blog dedicato alla poesia di Rainews. href="mailto:cinzia.inguanta@email.it">cinzia.inguanta@email.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Spettacoli

TEATRO ROMANO. Dall’11 al 21 settembre 2020 cinque spettacoli che offrono inedite chiavi di lettura a titoli simbolo del teatro di tutti di tempi.

Spettacoli

TEATRO ROMANO. Dall’8 al 19 settembre 2020 assoli e corpi a distanza, in un continuo dialogo tra spazio e musica.

Interviste

Doppia intervista alla coppia che con il corto Dimmi chi sono sta riscuotendo grandi successi internazionali.

Spettacoli

TEATRO ROMANO. Isabella Caserta ammalia nello spettacolo che incarna la fusione dei due progetti del Teatro Scientifico dedicati al femminile e all'amore.

Advertisement