Connect with us

Hi, what are you looking for?

Spettacoli

Silent Dante torna a Verona lo spettacolo itinerante

PIAZZA DEI SIGNORI. Tre serate d’agosto, il 6, il 20 e il 27, che abbinano teatro e cucina nei luoghi danteschi di Verona, in vista del settecentesimo della morte del Sommo Poeta.

Silent Dante - Piazza dei Signori Verona
Silent Dante, edizione settembre 2019 - Piazza dei Signori Verona

PIAZZA DEI SIGNORI. Tre serate d’agosto, il 6, il 20 e il 27, che abbinano teatro e cucina nei luoghi danteschi di Verona, in vista del settecentesimo della morte del Sommo Poeta.

Dopo il debutto lo scorso settembre e l’interruzione per il Covid-19 torna in scena, il 6, 20 e 27 agosto 2020 alle 19, lo spettacolo itinerante Silent Dante in vista della ricorrenza, nel 2021, dei settecento anni della morte del Sommo Poeta. Partendo dal Teatro Nuovo i partecipanti ripercorreranno i luoghi danteschi della città al seguito di Beatrice «cinta d’uliva, sotto verde manto vestita di color di fiamma viva». Grazie alla tecnologia silent system gli spettatori vivranno un vero e proprio percorso sensoriale di un’ora e quindici minuti con la voce narrante di Alberto Pavoni alternata a suoni, musiche, suggestioni ed effetti sonori legati ai due periodi che Dante trascorse a Verona: dal 1303 al 1304 e dal 1313 al 1318.

Silent Dante (coprodotto dal Teatro Stabile di Verona e dal Teatro della Toscana – Teatro Nazionale in collaborazione col Centro Scaligero degli Studi Danteschi  e con “I musei di Verona” e col sostegno di Fondazione Cariverona) si avvale della regia di Paolo Valerio e di Silvia Mercuriali. Tra i leit motiv dello spettacolo le stelle la cui presenza scandisce la chiusura di tutte e tre le cantiche della Commedia: dell’Inferno «E quindi uscimmo a riveder le stelle», del Purgatorio «Puro e disposto a salire a le stelle» e del Paradiso «L’amor che move il sole e l’altre stelle».

Terminato lo spettacolo, cena di gala in piazza dei Signori. Le tre serate, organizzate dalla trattoria-pizzeria Impero e dal Caffè Dante prevedono per i partecipanti due possibilità: menu degustazione all’Impero oppure menu degustazione del Caffè Dante nella Loggia di Fra’ Giocondo. 40 € (15 per lo spettacolo e 25 per la cena) per chi sceglie l’Impero, 65 € (15 per lo spettacolo e 50 per la cena) per chi opta per la Loggia di Fra’ Giocondo. Nella piazza più “letteraria” di Verona (citata tra gli altri da Ezra Pound nei Cantos pisani e da Julio Cortázar in Rayuela dove il Caffè Dante è annoverato tra i venti caffè più celebri al mondo) la chiusura del percorso cittadino legato agli anni trascorsi a Verona da Dante.

Amante dei cibi semplici, Dante è spesso ricordato per l’aneddoto dell’ “ovo” sodo legato però alla sua prodigiosa memoria e non ai suoi gusti culinari. «Qual è la ‘osa più bòna da mangia’?» gli chiese a bruciapelo uno sconosciuto. «L’ovo» rispose Dante. Un anno dopo lo sconosciuto incontrò di nuovo Dante e ne volle mettere alla prova la leggendaria memoria. «Con che cosa?» gli chiese sempre a bruciapelo. «Col sale!» rispose Dante.

Per info e prenotazioni, visti i posti limitati: Caffè Dante: +39 045 8000083 – Trattoria-pizzeria Impero: +39 045 8030160.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Spettacoli

Dopo il debutto a Siracusa e la messa in scena a Pompei lo spettacolo di Fondazione INDA giunge in riva all'Adige il 14 e...

Spettacoli

La regia di Alberto Rizzi esprime un gioco roteante, visivo e visionario, dove in un continuo movimento di immagini e scene lo spettatore è...

Cultura

Il Compito del nuovo assessore alla Cultura? Mappare e coinvolgere istituzioni storiche e soggetti culturali finora poco valorizzati in un progetto corale di rilancio...

Cultura

Doppia intervista impossibile a due grandi veronesi recentemente scomparsi: nelle loro parole la storia spiega la cronaca

Advertisement