Connect with us

Hi, what are you looking for?

fake shakespeare
Andrea De Manicor

Spettacoli

Fake Shakespeare, un Otello irriverente e un Amleto post Covid

TEATRO ROMANO. In prima nazionale l’opera di Andrea De Manicor per la regia di Solimano Pontarollo, una rilettura in chiave “fake” di due grandi opere di Shakespeare.

TEATRO ROMANO. In prima nazionale l’opera di Andrea De Manicor per la regia di Solimano Pontarollo, una rilettura in chiave “fake” di due grandi opere di Shakespeare.

Lunedì 3 agosto 2020 alle 21, al Teatro Romano di Verona in prima nazionale per Estate Teatrale Veronese, Fake Shakespeare, due grandi opere di Shakespeare nella rilettura in chiave “fake” di Andrea De Manicor. Firma la regia dello spettacolo, che rientra nell’iniziativa Professione Spettacolo Verona organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, Solimano Pontarollo. Musiche: originali eseguite e cantate dal vivo da Andrea Manganotto. Produzione Casa Shakespeare. Da un lato un Otello irriverente, cattivo, ironico, grottesco che narra di come, in un aldilà surreale, le anime di Otello, Jago ed Emilia, i tre cattivi della tragedia, si interrogano su loro stessi e sulla verità della vicenda che li ha resi protagonisti. Dall’altro un Amleto post Covid, in cui lo spettacolo dal vivo diventa l’incontro tra il mondo digitale e quello fisico, tra la clausura casalinga e la socialità, seppur limitata, dello spazio platea.

Affrontare il vissuto, con l’ironia, la comicità, la rudezza del reale, ma in un mondo sospeso, in un limbo pre spirito dove il corpo ancora esiste o almeno se ne ha la percezione. Uno studio sopra la luce e l’ombra di cui siamo pieni. Tre anime rientrano nei corpi e affrontano l’esperienza terrena vissuta in due situazioni. Accompagnate da un “altro”, supervisore del loro percorso, custode del loro affrontare dubbi, certezze, studio del fuori e del dentro di essi. Tre anime: Lei, Lui, l’altro di loro. Per capire a cosa è servito, che cosa è cambiato, insomma cosa e se ci hanno guadagnato.
Due situazioni espresse in due atti, in cui gli stessi interpreti sono personaggi noti, ma in un altro quando in cui possono guardarsi, ri-conoscersi, e confrontarsi con quelle che erano verità, che sembravano verità, e che possono essere FAKE! Per ritrovarsi e lasciare un bagaglio a chi arriverà poi.
La sorprendente coppia Otello / Emilia si confronterà con il dubbio di Jago e della sua gelosia, guardando, o cercando di ritrovare, il supposto tradimento di una Desdemona invisibile. Per poi scendere nell’incontro di Claudio / Gertude con Amleto e le sue accuse, le sue uccisioni, la sua tragedia immaginata o vissuta.
Se Shakespeare ha raccontato l’uomo, le sue età, i suoi sogni e i suoi incubi, Andrea De Manincor con Fake Shakespeare libera i personaggi dal ruolo a cui sono condannati da 400 anni, in un limbo post mortem sospeso, permettendo loro di emergere nella loro straordinaria, comica, irriverente, timorosa pienezza di luce ed ombra.

Biglietti in vendita al Box Office di Via Pallone 16 o su circuiti www.geticket.it  e www.boxofficelive.it. Per informazioni e approfondimenti www.estateteatraleveronese.it.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Spettacoli

TEATRO CAMPLOY. Shakespeare in sardo alla rassegna del Comune di Verona dedicata alla prosa sperimentale d’innovazione e alla danza contemporanea.

Spettacoli

TEATRO ROMANO. Viaggio nella mente sempre più malata e vacillante del re, tra ricordi di infanzia, attimi di felicità, sentimenti d’amore e di odio.

Spettacoli

TEATRO ROMANO. Dall’11 al 21 settembre 2020 cinque spettacoli che offrono inedite chiavi di lettura a titoli simbolo del teatro di tutti di tempi.

Spettacoli

TEATRO ROMANO. Dall’8 al 19 settembre 2020 assoli e corpi a distanza, in un continuo dialogo tra spazio e musica.

Advertisement