Connect with us

Hi, what are you looking for?

Territorio

Riparte con le sue attività il servizio di doposcuola “Prima i Bambini”

Fino al 6 agosto, negli spazi all’aperto dell’Oratorio S.Cristoforo di Fano, 15 bambini saranno supportati per i compiti delle vacanze da un gruppo di volontari de L’Africa Chiama Onlus.

Per tutto il mese di luglio e fino al 6 agosto, negli spazi all’aperto dell’Oratorio S.Cristoforo di Fano, 15 bambini saranno supportati per i compiti delle vacanze da un gruppo fisso di volontari dell’associazione L’Africa Chiama Onlus.

Mercoledì 8 luglio – È ripartito il doposcuola gratuito Prima i Bambini dell’associazione L’Africa Chiama Onlus, un servizio che dopo la sospensione a causa del Covid-19 riprenderà le sue attività in presenza per tutto il mese di luglio, fino al 6 agosto, nei giorni di martedì e giovedì, dalle ore 15.00 alle ore 16.45, presso gli spazi all’aperto dell’Oratorio di S. Cristoforo di Fano. Le attività di aiuto-compiti riguarderanno 15 bambini delle scuole elementari e medie del Comune di Fano, già iscritti al doposcuola per l’A.S. 2019-2020, i quali saranno supportati nello svolgimento dei compiti delle vacanze da un gruppo fisso di operatori volontari dell’associazione.

Già durante il periodo di quarantena, l’associazione aveva attivato un servizio di doposcuola a distanza per continuare a far sentire la propria vicinanza agli utenti del doposcuola, e non appena è stato possibile farlo in sicurezza, ha deciso di ripartire con un mese di doposcuola estivo per continuare a rimanere al fianco di tutti quei soggetti più vulnerabili che in questi mesi di lockdown hanno rischiato di rimanere indietro negli apprendimenti ed esclusi nei processi di inclusione.

«Ci sembrava importante dare un supporto concreto a tutte le famiglie e ai bambini che frequentano il nostro doposcuola – dichiara la presidente dell’associazione Anita Manti –, e che hanno vissuto varie difficoltà nell’affiancamento scolastico dei propri figli nel corso di questi lunghi mesi di didattica a distanza. La tutela della salute di tutti è al primo posto e, ovviamente, le attività di aiuto-compiti saranno svolte nel rispetto delle norme di sicurezza e di igiene relative al COVID-19. Per questo ringraziamo sentitamente Don Mauro Bargnesi e tutti i membri del Consiglio Direttivo che ci hanno concesso gratuitamente l’uso degli spazi all’aperto dell’Oratorio di S. Cristoforo».

1 Comment

1 Comment

  1. Marcello

    09/07/2020 at 12:05

    Sì, prima i bambini. Bella l’iniziativa, marchigiana. Sarà replicabile a Verona? E le aule? E le classi prime di ogni ciclo come si faranno? Le altre dove le sistemiamo? I nostri Amministratori riusciranno a recepire spazi per aule ed impegni utili ad una corretta ripartenza a Settembre? O tenteranno di buttarla, come al solito, sul Governo che non provvede?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Opinioni

Anche in questo settore scuola, università e sistema formativo e la loro integrazione rappresentano gli strumenti essenziali per la qualificazione dell’offerta di lavoro

Opinioni

Penuria di idee e una classe dirigente non all'altezza penalizzano il territorio mentre andrebbero riqualificate le eccellenze puntando sull'innovazione

Opinioni

Seggi elettorali fuori dalle scuole per non perdere ore di lezione, controlli sull'accoglienza turistica per contrastare l'abusivismo, spazi e rispetto per le persone diversamente...

Opinioni

Questa festa ci aiuta a capire che dalle difficoltà dovute alla pandemia e alla crisi globale si esce solo recuperando il senso della solidarietà

Advertisement