Connect with us

Hi, what are you looking for?

Ex Manifattura Tabacchi, Verona Sud (foto Verona In)
Ex Manifattura Tabacchi, Verona Sud (foto Verona In)

CS

Variante 29, per Verona Sud i benefici non si vedono

Dal consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune riceviamo e pubblichiamo.

Tutta la poesia, le belle parole, gli inglesismi sulla partecipazione e il recupero del patrimonio edilizio che hanno infarcito la presentazione di stamane della Variante 29 al Piano degli Interventi sono sprecate per tre semplici motivi:

1. La Variante 29 è un atto dovuto, pena l’impossibilità di promuovere altre varianti, dal momento che il Comune di Verona deve ancora recepire le previsioni della Legge Regione sul Consumo di suolo, che è del 2017. La scelta di recuperare il patrimonio edilizio esistente in luogo di costruire ex novo non è dunque una gentile concessione dell’amministrazione Sboarina ma una prescrizione di legge. Il Comune poi recepisce la normativa con notevole ritardo, e questo significa che, finché ha potuto, segnatamente attraverso la Variante 23, ha continuato a consumare suolo.

Si parla di riqualificazione urbana ma di questa nuova variante né Segala né Sboarina sono in grado di nominare una sola opera pubblica che andrà a migliorare la qualità della vita dei quartieri. Come abbiamo già dimostrato esaminando gli atti propedeutici, a farla da padrone saranno le destinazioni direzionali e commerciali di medio-piccola dimensione.

Non c’è alcuna partecipazione o concertazione: sono i privati che dettano le linee di riqualificazione, secondo i propri interessi legittimi, e il Comune, privo di idee e di visione, che recepisce supinamente tali previsioni. La Variante si fonda infatti su accordi pubblico-privati che porteranno nuove aree direzionali e commerciali e dunque nuovo traffico a Verona Sud.

Consumo di suolo o no, siamo ancora fermi ad una concezione dell’urbanistica come messa a profitto del territorio sulla pelle dei quartieri che si dovranno accontentare delle briciole di qualche metro di ciclabile o qualche aiuola.

Michele Bertucco
Consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune

Redazione2
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Territorio

Il quarto e conclusivo appuntamento sui cinque mondi che rendono la città una eccellenza per il patrimonio storico e artistico nazionale.

Ambiente

Nella classifica del dossier di Legambiente, Mal'aria di città 2020, ci sono tutti i capoluoghi veneti, a eccezione di Belluno.

Territorio

Il progetto del Gruppo A4 Holding prevede lo sdoppiamento dello svincolo del casello autostradale, nuove direttrici per il traffico e ciclabili.

Territorio

Terzo appuntamento sui cinque mondi che rendono la nostra città una eccellenza per il patrimonio storico e artistico nazionale.

Advertisement