Connect with us

Hi, what are you looking for?

Il Vangelo

Trasformiamo la nostra vita in un atto d’amore gratuito

Gesù non ci dice cosa dobbiamo fare, nemmeno quanto dobbiamo fare, ci dice invece “come” dobbiamo fare. Se lo fai con amore, basta un bicchiere d’acqua fresca per cambiarti la vita.

Dal Vangelo di Matteo

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Chi ama il padre o la madre più di me non è degno di me; chi ama il figlio o la figlia più di me non è degno di me; chi non prende la sua croce e non mi segue, non è degno di me. Chi avrà trovato la sua vita, la perderà: e chi avrà perduto la sua vita per causa mia, la troverà. Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato. Chi accoglie un profeta come profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto come giusto, avrà la ricompensa del giusto. E chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca a uno di questi piccoli, perché è mio discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa». Mt 10,37-42

Chi ama il padre o la madre più di me, non è degno di me. Chi non prende la sua croce non è degno di me. Sono espressioni molto dure. Sembrano frasi disumane. Abbiamo sempre sperato che queste parole non riguardassero noi, ma soltanto le persone che fanno scelte straordinarie di vita, come i missionari, le monache di clausura, o chi lascia tutto per farsi prete. Perciò spesso le abbiamo prese un po’ alla leggera, come belle immagini metaforiche.

Come diceva il filosofo Soren Kierkegaard noi preferiamo ammirare Gesù, piuttosto che cercare di imitarlo. Invece mettersi sulla strada del Vangelo richiede di ripensare completamente il proprio stile di vita. Ma che cosa voleva dire Gesù con quelle espressioni così esigenti? Non abbiamo le risposte preconfezionate. Tentiamo di capire. Un aspetto che caratterizza la chiamata di Gesù è che la sua proposta è radicale e totale.

Non sono previsti i compromessi. Il suo non è un invito part-time. E quindi, se si accetta, bisogna essere disponibili a giocarsi la vita, a cambiare completamente mentalità. Soprattutto occorre sentirsi pienamente liberi da ogni condizionamento, sia famigliare, sia culturale. La logica di Gesù non si basa sul merito, sui premi o sui castighi. La sua proposta, non è di amare di meno i genitori, per poter amare di più lui.

Ci chiede addirittura di “andare oltre” gli affetti famigliari. Ci propone di amare con ancora maggiore passione. Per Gesù l’amore autentico è quello gratuito. Infatti noi siamo il frutto di un atto d’amore dei nostri genitori, completamente gratuito. E di questo dono ne siamo responsabili. È vero che il brano ci parla di “ricompensa”, ma il suo significato non è nel senso di un premio materiale, ma di qualcosa di molto più profondo.

Per Gesù la ricompensa sta nel ritrovare il senso della vita. Il dare non è un perdere, ma un ricevere, un ritrovare se stessi. Prendere la croce non significa andare in cerca di sacrifici. Il nostro Dio non è un Dio che gode nel vederci soffrire. Prendere la croce vuol dire invece mettersi dalla parte di chi soffre, farsi carico dei problemi di chi è trattato ingiustamente, di chi non ha diritti. Accogliere l’altro nella sua sofferenza, accettare l’altro nella sua diversità. Questa è la “croce” che ti cambia la vita.

Che fare allora per essere cristiani autentici? Dobbiamo imparare a trasformare la nostra vita in un continuo atto d’amore gratuito. Quando siamo innamorati facciamo dei sacrifici enormi per rendere felice la persona amata. Lo facciamo per amore e non per fare un sacrificio. E questo ci rende felici. Gesù non ci dice cosa dobbiamo fare, nemmeno quanto dobbiamo fare, ci dice invece “come” dobbiamo fare. Se lo fai con amore, basta un bicchiere d’acqua fresca per cambiarti la vita.

Don Roberto Vinco
Domenica 28 giugno 2020

Written By

Don Roberto Vinco è parroco a San Nicolò all'Arena (Verona). roberto.vinco@tin.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Cultura

Tra giugno e ottobre 2021 Verona celebra il Sommo Poeta con una mostra diffusa in collaborazione con Ravenna e Firenze.

Meteo

Le temperature massime non supereranno ad inizio settimana i 28/29 gradi mentre le minime si attesteranno attorno ai 19/20 gradi

Il Vangelo

Non posso adorare Dio nel tabernacolo e dimenticarmi che ci sono tanti tabernacoli umani che stanno vivendo ancora il loro venerdì santo.

Advertisement