Connect with us

Hi, what are you looking for?

Ambiente

I dati della relazione di Arpav sulla qualità dell’aria a Verona nel 2019

Polveri sottili e ozono gli inquinanti più critici. Nel 2019 la concentrazione di PM10 ha superato il valore limite per l’esposizione acuta

Venerdì 5 giugno – Nel 2019 la concentrazione di polveri sottili (PM10) ha superato il valore limite per l’esposizione acuta di 50 µg/m3 (microgrammi per metro cubo), per un numero di volte superiore a quello consentito dalla normativa, pari a 35, in tutte le stazioni di pianura della provincia di Verona. Solo a Bosco Chiesanuova tale limite è stato rispettato.

Questi i dati che emergono dalla relazione di Arpav per l’anno 2019 sulla qualità dell’aria nel territorio scaligero. Nel documento vengono analizzati anche gli inquinanti più critici a Verona, ossia polveri sottili e ozono. «Quest’ultimo – si legge nel rapporto –, ha superato sia il limite orario di 180 µg/m 3, relativo all’esposizione acuta, sia quello di 120 µg/m3 (sul massimo della media mobile di 8 ore) in tutte le stazioni in cui tale inquinante è monitorato. Il 27 giugno 2019 è stata superata anche la soglia di allarme di 240 µg/m3 ,fatto che non si è mai verificato negli ultimi tredici anni. Anche l’indice AOT40, utilizzato per la valutazione dell’esposizione degli ecosistemi dagli effetti di elevate concentrazioni di ozono, e valutato nelle stazioni di fondo rurale, è stato superato a Bosco Chiesanuova».

In generale, secondo Arpav, il livello dell’inquinamento nel 2019 a Verona «è stato peggiore di quello dell’anno precedente per polveri e ozono. Mentre nel corso dell’ultimo decennio si è assistito a una generale progressiva diminuzione della concentrazione di tutti gli inquinanti, con eccezione dell’ozono».

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli

Ambiente

Il blocco delle forniture causato dalla guerra in Ucraina ha mandato gli stati europei nel panico e di colpo le promesse e gli impegni...

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Ambiente

Durante la COP 15 di Copenaghen i Paesi sviluppati si erano impegnati a versare 100 miliardi di dollari l’anno ai Paesi che avevano subito...

Ambiente

Bolzano è la prima classificata mentre la città scaligera crolla all’ 83ª posto perdendo 14 posizioni. Chiara Martinelli: «Fondamentale accelerare la transizione ecologica urbana»

Advertisement