Connect with us

Hi, what are you looking for?

Ambiente

Lo studio di Arpav sulla qualità dell’aria durante il lockdown

Diminuzioni dal 30% all’80% delle emissioni da traffico e un decremento dal 24% al 97% delle emissioni da aeroporti. Arpav analizza il Veneto durante la chiusura generale

Arpav
Arpav

Venerdì 22 maggio – Una diminuzione delle emissioni da traffico con un’oscillazione dal 30 all’80%, nel periodo del lockdown, per i veicoli leggeri sulle strade urbane ed extraurbane, e un decremento dal 24 al 97% delle emissioni da aeroporti. Le concentrazioni degli inquinanti nell’aria, invece, ha fatto registrare diminuzioni variabili dal 19% al 50%, per il biossido di azoto e dal 22 al 32% per il Pm10, rispetto alla media degli anni 2016-2019.

Sono questi i dati salienti dello studio di Arpav per il territorio regionale nel periodo dal 23 febbraio al 31 marzo 2020, per cui sono stati utilizzati tre diversi approcci: a) l’analisi delle concentrazioni degli inquinanti (Biossido di azoto, Pm10, Monossido di azoto) misurate dalle stazioni di monitoraggio dei capoluoghi di provincia; b) la stima delle variazioni delle emissioni inquinanti dei settori interessati dalle restrizioni del lockdown e c) la valutazione delle concentrazioni stimate dal sistema modellistico SPIAIR, impiegato per la valutazione integrata dell’inquinamento atmosferico. Per l’elaborazione dei dati Arpav si è avvalsa della collaborazione del dipartimento di ingegneria dell’Università di Padova.

Lo studio sarà utilizzato nel progetto europeo Life Prepair che valuta l’inquinamento dell’aria nel bacino padano e nel progetto nazionale Pulvirus su pandemia e inquinamento dell’aria promosso da Istituto superiore di sanità, ENEA, Ispra e Sistema nazionale delle agenzie.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli

Flash

L’obiettivo dell'associazione "Campo Teatro degli Ulivi" è di rendere viva e frequentata la contrada e di tutelarne le bellezze, tra cui 150 alberi secolari

Ambiente

Il blocco delle forniture causato dalla guerra in Ucraina ha mandato gli stati europei nel panico e di colpo le promesse e gli impegni...

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Ambiente

Durante la COP 15 di Copenaghen i Paesi sviluppati si erano impegnati a versare 100 miliardi di dollari l’anno ai Paesi che avevano subito...

Advertisement