Connect with us

Hi, what are you looking for?

Territorio

La città tiene sui divieti, sabato e domenica Verona era deserta

Delle 321 persone controllate, effettuate solo 5 sanzioni. Incrementate, le verifiche su tutto il territorio. Solo per la giornata del 5 aprile, realizzati 132 interventi a seguito di segnalazioni.

Palazzo Barbieri, Verona
Palazzo Barbieri, Verona

Delle 321 persone controllate, effettuate solo 5 sanzioni. Incrementate le verifiche su tutto il territorio. Solo nela giornata del 5 aprile sono stati 132 gli interventi a seguito di segnalazioni.

Lunedì 6 aprile – Si è svolto questa mattina il quotidiano punto stampa con il Sindaco Federico Sboarina per fare il punto sull’emergenza Coronavirus a Verona. Visto il rallentamento dei contagi, abbiamo chiesto al primo cittadino se è previsto in settimana un provvedimento simbolico per dare il segnale di un progressivo e prudente ritorno alla normalità.

«Non si tratta di adottare dei provvedimenti simbolici – ha risposto Sboarina – ma di fare ciò che serve per tornare prima possibile alla normalità. Certo, c’è anche la necessità di dare alle persone una speranza, di far vedere la fine del tunnel. Ma i provvedimenti su cosa si può e cosa non si può fare non possono essere una semplice pacca sulla spalla. Se avessimo agito così nelle scorse settimane, oggi ci troveremmo a parlare di un numero di contagi ben più elevato rispetto a quelli che abbiamo visto e che vediamo. Il mio auspicio è di arrivare al più presto a dei provvedimenti che portino ad una graduale riapertura delle attività, non perché dobbiamo rappresentare un simbolo, ma perché significherà che tutti i sacrifici fatti fino ad ora saranno andati a buon fine».

Da domani, fino al 13 aprile compreso, mascherine e guanti sono obbligatori per chi utilizza il trasporto pubblico. Per salire a bordo di autobus, pullman, taxi e Ncc, ma anche treni e veicoli a noleggio con conducente, è necessario indossare i dispositivi di protezione, così come mantenere la distanza di sicurezza. È cura del personale, invece, occuparsi di areare i mezzi al termine di ogni servizio, così come di disinfettare porte e sostegni. Lo prevede l’Ordinanza regionale 39 del 6 aprile 2020 firmata dal governatore Luca Zaia per contenere il contagio da Covid-19. Un’ulteriore misura restrittiva, dopo che la settimana scorsa era scattato l’obbligo per supermercati, farmacie e tabaccherie di far entrare solo persone munite di mascherina e guanti.

Per quanto riguarda i controlli,  palazzo Barbieri ritiene «positiva la risposta della cittadinanza ai divieti di spostamento imposti per limitare la diffusione del virus. I controlli effettuati in città e nei quartieri hanno registrato una quasi totale assenza di cittadini fuori casa senza una precisa motivazione. Delle 321 persone controllate sono state effettuate solo 5 sanzioni. Incrementate, comunque, le verifiche su tutto il territorio. Solo per la giornata di domenica 5 aprile sono stati realizzati 132 interventi a seguito di segnalazioni telefoniche che, spesso, sono risultate però fasulle o inutili.

Stamattina sono stati predisposti controlli anche in tangenziale, nel tratto che collega Verona a Bussolengo, poco prima dell’uscita per il casello autostradale. Sono stati fermati molti veicoli con oltre 150 autodichiarazioni verificate. Un prova generale importante in vista del prossimo weekend di Pasqua e Pasquetta.

Il sindaco ha dato mandato agli assessori alle Strade Marco Padovani e ai Lavori pubblici Luca Zanotto di riprendere tutti gli interventi in corso d’opera o programmati. Visto il complessivo rallentamento a causa del Covid-19 si porteranno avanti i lavori di asfaltatura delle strade, delle manutenzioni nelle scuole cittadine e la cura del verde.

Advertisement. Scroll to continue reading.

In questa settimana si interverrà anche per ricolorare la segnaletica stradale in via del Pontiere, breccia Cappuccini, Porta Palio, via Tombetta, via Legnago e via Palazzina. Oggi sono stati eseguiti anche alcuni lavori di manutenzione stradale in via Vigasio, all’incrocio con via Mezzacampagna. Mercoledì 8 aprile si procederà con via Mantovana, all’incrocio con via Albere e giovedì 9 aprile e venerdì 10 aprile in alcuni tratti di via Sommacampagna, zona Quadrante Europa.

Si è tenuta, sempre in videoconferenza, anche la riunione dei Capigruppo del Consiglio comunale convocata dal presidente Ciro Maschio. Alla conferenza ha preso parte anche il sindaco Sboarina che è intervenuto per aggiornare i consiglieri sull’attuale situazione legata all’emergenza Coronavirus e per illustrare le attività e gli impegni sostenuti dall’Amministrazione comunale. La riunione ha permesso di testare la nuova piattaforma informatica utilizzata per le videoconferenze. In particolare, dai Capigruppo è emersa l’urgenza di approvare il Bilancio di previsione del Comune per permettere all’Amministrazione di far fronte alle spese necessarie ad affrontare l’emergenza sanitaria.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Advertisement Enter ad code here

Altri articoli

Opinioni

Lo studio prende in esame 22 parametri relativi alla struttura dei servizi e ai livelli di spesa. Un'indagine su povertà, disoccupazione, aspettativa di vita,...

Flash

Accanto alle piante ci saranno dei cartelli per presentare la perizia di stabilità effettuata dai tecnici del verde, le ragioni dell’abbattimento e i numeri...

Flash

È partita a Verona la posa di arbusti in sostituzione di quelli abbattuti dal nubifragio del 2020 oltre a quelli previsti dall'iniziativa “Un albero...

Opinioni

Lasciamo stare le pretenziose modifiche strutturali, piuttosto dipingiamole di giallo, per ricordare Giulio Regeni, di rosso per ricordare la violenza sulle donne, di bianco...

Advertisement