Connect with us

Hi, what are you looking for?

Territorio

La curva del contagio frena e il Sindaco chiede ancora sacrifici

La macchina comunale impegnata per garantire i servizi essenziali durante l’emergenza Coronavirus. Siamo alla stretta finale: «Sbagliato abbassare la guardia ora».

Federico Sboarina

La macchina comunale impegnata come non mai per garantire i servizi essenziali durante l’emergenza Coronavirus. Siamo alla stretta finale: «Sbagliato abbassare la guardia proprio ora».

Sabato 4 aprile – Migliorano i dati sull’emergenza Coronavirus a Verona. Dalle 17 di ieri alle 17 di oggi i positivi al tampone evidenziati dall’Azienda Zero sono 63, per un totale di 2567 positivi a Verona, prima è Padova con 2588 casi. Nella nostra città sono 2539 le persone in isolamento domiciliare. Le nostre infografiche ad oggi mostrano un rallentamento nella crescita.

«Da questa emergenza usciremo non più come una città di 260 mila individui, ma come una grande comunità di 260 mila persone» ha detto il Sindaco Federico Sboarina durante il briefing online con la stampa veronese. «Grazie al senso di comunità, nato nell’emergenza, Verona può contare sempre su nuove iniziative di solidarietà e collaborazione».

«Oggi, ho visto ancora parecchia gente in giro – ha però subito aggiunto il Sindaco – ma domani (domenica), con i negozi chiusi, non dovrà essere così perché non ci sarà alcuna ragione per uscire di casa. Come condiviso nel Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, tutte le forze di Polizia saranno impiegate nei controlli che saranno assolutamente minuziosi. In più, oggi massima attenzione sarà riservata anche agli esercizi commerciali per verificare che, all’interno, tutti utilizzino guanti e mascherine».

Continuano i controlli per verificare la regolarità degli spostamenti di cittadini e mezzi. Tutte le Forze di polizia sono impegnate in questa attività di monitoraggio, soprattutto durante il week-end, non solo sulle strade ma anche nei luoghi normalmente frequentati dai veronesi per le passeggiate, come le zone collinari o le aree verdi.

Federico Sboarina

Federico Sboarina

Domenica i supermercati rimangono chiusi. Gli unici negozi che possono rimanere aperti sono farmacie, parafarmacie ed edicole. L’Ordinanza regionale 45 del 03/04/2020 precisa che è obbligatorio l’uso di guanti e mascherine all’interno dei supermercati e che si possono vendere colori e materiali da disegno nei negozi alimentari. Vieta, invece, la vendita al dettaglio nei vivai, che però possono fare consegne a domicilio.

Dalla settimana prossima l’iniziativa Bottega Amica, promossa dall’assessorato al Commercio e dalla Pro Loco, sarà attiva per la consegna della spesa a domicilio anche a San Michele, Borgo Roma, Santa Lucia, Golosine, Stadio e Borgo Milano, oltre che nei quartieri di Borgo Venezia, Veronetta e San Massimo. Ricordiamo che si tratta di un kit spesa di prodotti freschi, al prezzo fisso di 20 euro.

«In una settimana – dice l’assessore al Commercio Nicolò Zavarise – sono state fatte più di mille ordinazioni e 700 consegne». Per gestire al meglio il flusso di ordinazioni è stato attivato un secondo numero di telefono 351.5279465, che si aggiunge al 351.5540210, cui i cittadini possono telefonare per richiedere il pacco spesa. Per ordinare, si può chiamare martedì e venerdì, dalle 10 a mezzogiorno. È stato realizzato anche il sito www.bottegaamica.it dovei i cittadini possono effettuare le ordinazioni e avere ulteriori informazioni.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Al termine della massiccia operazione per la distribuzione delle mascherine della Regione, il sindaco Sboarina è andato  a ringraziare il personale della Protezione civile. L’incontro è avvenuto nella sede del Coc (Centro operativo comunale), allestito in un capannone del Quadrante Europa. Erano presenti l’assessore alla Protezione civile Daniele Polato e il comandate della Polizia locale Luigi Altamura. A coordinare le operazioni del Centro è l’ufficiale Lorenzo Grella, vicecomandante dell’Unità organizzativa della Polizia municipale.

Il Sindaco si è complimentato con i responsabili del Coc per aver concluso in 6 giorni la distribuzione porta a porta delle mascherine provenienti dalla Regione Veneto in 23 quartieri e 130 mila famiglie di Verona, un impegno che continuerà con la consegna dei buoni spesa per gli indigenti.

Altre le 10 mila mascherine professionali FFP2, giunte direttamente dalla Cina, sono state sdoganate e subito consegnate alla Protezione Civile. Sullo scatolone imballato c’è la scritta in doppia lingua, inglese e cinese: “I tempi duri non durano, le persone forti si”, un messaggio di incoraggiamento che la città di Hangzhou ha voluto rivolgere alla comunità veronese. Altri dispositivi di protezione arriveranno nei prossimi giorni. Alle operazioni in dogana e alla consegna delle mascherine erano presenti l’assessore alla Protezione civile Polato, il comandante della Polizia locale Altamura, Massimo Veraldi, Capo Sezione della Dogana di Verona (Sezione Magazzini Generali) e il funzionario delegato all’importazione Perrini.

L’azienda farmaceutica Aptuit ha deciso di mettere a disposizione un team di ricercatori e i propri laboratori per analizzare 88 tamponi al giorno, più di 400 a settimana, provenienti dall’Ospedale Sacro Cuore di Negrar. Quindi, si potenzia la capacità di fare esami e si allarga lo screening contro il Covid – 19, entrambi fattori cruciali per affrontare l’attuale emergenza sanitaria. La Cooperativa Latte Verona ha consegnato 6 mila litri di latte agli ospedali veronesi. Il dono di allevatori e produttori è indirizzato a medici, infermieri e operatori che lavorano nelle strutture sanitarie. Complessivamente saranno devoluti agli ospedali scaligeri 50 mila litri di latte.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCARICA GRATIS

L'Arsenale, grande opportunita per Verona

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Flash

Il progetto si inserisce nelle misure che l’Amministrazione comunale sta mettendo a punto a favore della mobilità sostenibile e della qualità dell’aria

Archivio

Bene l'arresto del boss mafioso ma non va dimenticato che la criminalità organizzata, particolarmente presente in Veneto, basa parte della sua forza sull'omertà e...

Ambiente

Realizzare nuove strade, parcheggi, allargamenti di carreggiate, svincoli, rotonde, tunnel sono sempre state le priorità per le amministrazioni di qualsiasi colore. Ma si è...

Editoriale

Alcuni spunti su come riorganizzare un partito che sta perdendo il contatto con gli elettori. Il feeling con i quartieri si ritrova con la...

Advertisement