Connect with us

Hi, what are you looking for?

Archivio

Solidarietà di Cgil Verona all’Anpi contro l’odio di estrema destra

CGIL

Da GGIL Verona, riceviamo e pubblichiamo.

La Cgil di Verona esprime solidarietà all’associazione nazionale partigiani Anpi di Verona che nella notte è stata bersaglio di una campagna d’odio da parte di una nota formazione di estrema destra. Corre peraltro il dovere di denunciare l’altrettanto squallido gesto commesso da simpatizzanti o appartenenti ad un’altra nota forza estremista neofascista, che sempre nottetempo qualche giorno fa hanno affisso sulla porta di ingresso della sede Cgil di Cologna Veneta un volantino dal contenuto xenofobo, nel quale si propaganda il trito argomento del conflitto di risorse tra lavoratori italiani e lavoratori stranieri per quanto riguarda l’accesso alla casa, al lavoro e agli altri servizi essenziali.

Non è la prima volta che il sindacato finisce nel mirino di queste formazioni. E la ragione di tale lenta escalation, soprattutto nell’Est Veronese, è da ricercare nell’azione di bonifica del territorio da forme criminali di sfruttamento del lavoro (caporalato, intermediazione illegale di manodopera) che le forze dell’ordine stanno portando avanti non solo in agricoltura ma anche nell’edilizia, nella ricezione e nella logistica. Bonifica che ha già portato alla liberazione di centinaia di lavoratori vittime di caporali e “trafficanti di braccia” spesso italianissimi.

Per questo, come Cgil, diciamo che gesti di propaganda politica tesi ad identificare l’emergenza con le vittime sfruttate anziché con i criminali sfruttatori sono da considerarsi un attacco alla civile convivenza. L’immagine del conflitto tra lavoratori italiani e lavoratori stranieri non corrisponde assolutamente alla realtà di un territorio che conta una presenzadi immigrati non superiore ad altri parti della provincia.

I dati Cestim aggiornati ad inizio 2019 affermano che gli immigrati residenti nei 98 comuni della provincia di Verona risultano essere 110.029 su 926.497 residenti complessivi, pari quindi all’11,9%.

Nessuna invasione, dunque. E nessuna anomala concentrazione. Come Sindacato ci rapportiamo con tutti i lavoratori secondo il principio di uguaglianza di diritti e di trattamento nella valorizzazione delle differenze culturali che oggigiorno sono la normalità diffusa e, in larghissima parte, anche accettata della nostra società.

Advertisement. Scroll to continue reading.

CGIL Verona

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCARICA GRATIS

L'Arsenale, grande opportunita per Verona

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Flash

La Segretaria CGIL Francesca Tornieri: «A fronte di una inflazione galoppante che toglie dalle tasche di ogni lavoratrice o lavoratore circa 173 euro al...

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Editoriale

Alcuni spunti su come riorganizzare un partito che sta perdendo il contatto con gli elettori. Il feeling con i quartieri si ritrova con la...

Advertisement