Connect with us

Hi, what are you looking for?

Territorio

Giorno del Ricordo, il programma delle celebrazioni a Verona

In Gran Guardia le testimonianze di alcuni esuli con foto d’epoca di Paolo Plazzi e l’opera teatrale “Istria addio”. Apre, inoltre, la mostra fotografica “Dedicata al ricordo” a cura dell’Anvgd.

per non dimenticare - giorno del ricordo - foibe
7 ottobre 1954, esodo dall'Istria - Archivio fotografico Irsrec FVG

In Gran Guardia le testimonianze di alcuni esuli con foto d’epoca di Paolo Plazzi e l’opera teatrale Istria addio. Apre, inoltre, la mostra fotografica Dedicata al ricordo a cura dell’Anvgd.

Giovedì 6 febbraio, alle ore 9.30 in Gran Guardia, inizieranno a Verona le celebrazioni in occasione del Giorno del Ricordo del 10 febbraio. Prefetto, Sindaco, rappresentanti della Consulta provinciale degli studenti e presidente del comitato di Verona dell’Anvgd (Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia) porteranno i loro saluti.

Seguiranno le testimonianze degli esuli Tullia Manzin, Marina Smaila e Alfredo Polessi. Saranno poi proiettate le immagini d’epoca curate da Paolo Plazzi e l’opera teatrale Istria addio tratta da La cisterna di Bruno Carra Nascimbeni. Alle ore 10, nella buvette, aprirà anche la mostra fotografica Dedicata al ricordo. L’esposizione, ad ingresso libero, è curata dall’Anvgd ed è arricchita dai testi di Guido Rumici.

Sabato 8 febbraio, alle ore 10.30, in piazza Martiri d’Istria, Fiume e Dalmazia sarà deposta una targa a ricordo del dramma dell’esodo e delle foibe. Nel pomeriggio, alle ore 16.30, in Gran Guardia, Ricordi e musica con l’Ensemble sull’ali dorate.

Infine, in quella che da 16 anni è la data ufficiale del Giorno del Ricordo, scelta perché il 10 febbraio 1947 vennero sottoscritti i trattati di Pace di Parigi che assegnarono alla Jugoslavia i territori dell’Italia orientale, si terrà la messa solenne. Le istituzioni cittadine, alle ore 10.30, saranno presenti al Cimitero Monumentale per la cerimonia commemorativa e la deposizione delle corone.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli

Archivio

Giovanni Trincanato (Traguardi): «Non hanno più senso, serve un nuovo linguaggio». L'assessora alla cultura Marta Ugolini: «Meglio una borsa di studio». Mario Allegri: «La...

Cultura

Il Compito del nuovo assessore alla Cultura? Mappare e coinvolgere istituzioni storiche e soggetti culturali finora poco valorizzati in un progetto corale di rilancio...

Cultura

Naturalista e speziale in piazza Erbe (Verona) diede un formidabile contributo alla botanica grazie al vicino Monte Baldo che a seguito dei suoi studi...

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Advertisement