Connect with us

Hi, what are you looking for?

Territorio

Apre Fieragricola 2020, tutta incentrata su un futuro sostenibile

Al convegno inaugurale si è parlato di Green Deal e sostenibilità. Il ministro Teresa Bellanova: «Gli agricoltori europei sono i custodi degli ecosistemi e tutori della biodiversità».

Fiera Verona
La Fiera di Verona

Al convegno inaugurale si è parlato di Green Deal e sostenibilità. Il ministro Teresa Bellanova: «Gli agricoltori europei sono i custodi degli ecosistemi e tutori della biodiversità».

Come già anticipato da questo giornale, si è aperta mercoledì 29 gennaio la 114ª edizione di Fieragricola a Verona, con un convegno inaugurale a cui hanno partecipato il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova, il ministro dell’Agricoltura della Croazia (paese ospite di questa edizione) Marija Vučković, che presiede il Consiglio dei ministri agricoli dell’Ue nel primo semestre 2020, il presidente di Veronafiere Maurizio Danese, il sindaco di Verona Federico Sboarina, il presidente della Provincia di Verona Manuel Scalzotto, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia e il presidente della 9° Commissione del Senato Gianpaolo Villardi.

In collegamento da Bruxelles l’europarlamentare Paolo De Castro, primo vicepresidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale e relatore per il Parlamento europeo della proposta di riforma della PAC (Politica Agricola Comune) post 2020.

Fulcro dell’incontro è stato il Green Deal, letteralmente Patto Verde, che prevede un percorso europeo mirato per un passaggio alle energie pulite e alle tecnologie verdi, nell’ottica di uno sviluppo più interessato alla salvaguardia dell’ambiente e dell’uomo. Quello del Green Deal, è anche il grande tema su cui è incentrata tutta la quattro giorni di Fieragricola.

«L’emergenza climatica è una questione urgente, geopolitica ancora prima che economica – ha dichiarato il ministro Bellanova –. Questo impone di cambiare i nostri modelli di sviluppo. Il Green Deal è un’occasione che non possiamo perdere. Gli agricoltori europei sono custodi degli ecosistemi e tutori della biodiversità, sono i primi presidi contro il dissesto idrogeologico. Per questo in chiave ambientale non possiamo chiedere sforzi all’agricoltura, né agli agricoltori di farsi carico di costi superiori. La sostenibilità dev’essere sociale ed economica, oltre che ambientale».

«Sostenibilità, sicurezza alimentare, redditività, economia circolare – ha puntualizzato il presidente Danese –, sono parole chiave su cui oggi deve confrontarsi l’agricoltura, chiamata ad aumentare la produzione di cibo e al contempo operare in modo sempre più etico».

Advertisement. Scroll to continue reading.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEMORY BOOKS

Scarica gratis

COSA SONO I MEMORY BOOKS?
Approfondimenti su tematiche veronesi.
A COSA SERVONO?
Offrono una visione diversa di città.
QUANTO TEMPO PER LEGGERLI?
15 minuti.
PERCHÉ SCARICARLI?
Sono rari.
QUANTO COSTANO?
Nulla.

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Opinioni

Lo studio prende in esame 22 parametri relativi alla struttura dei servizi e ai livelli di spesa. Un'indagine su povertà, disoccupazione, aspettativa di vita,...

Flash

Il corso, patrocinato dal Comune di Verona, rientra tra i progetti del Bando Habitat sostenuto da Fondazione Cariverona. Le lezioni si terranno nelle aule...

Ambiente

Secondo Pronatura oggi è possibile stoccare l’acqua nelle falde acquifere sotterranee impoverite con costi finanziari ed ambientali nettamente inferiori a quelli per la realizzazione...

Opinioni

Una nuova politica territoriale, all’altezza dei reali bisogni dei diversi territori richiede una cultura e una responsabilità politica che finora sono state in gran...

Advertisement