Connect with us

Hi, what are you looking for?

Territorio

Mal’aria 2020, Verona è ottava per giornate fuorilegge

Nel report le giornate oltre la soglia sono state di 715 giorni in 10 anni. Legambiente Verona: «Si affrontano le misure da intraprendere in modo emergenziale e non risolutivo».

Nel report, che fotografa anche il decennio passato, le giornate con concentrazioni di PM10 oltre la soglia sono state di 715 giorni in 10 anni. Il presidente di Legambiente Verona Chiara Martinelli: «Si affrontano le misure da intraprendere in modo emergenziale e non risolutivo».

Verona è ottava in classifica con 114 giornate fuorilegge, considerando PM10 e Ozono. Questo il dato emerso da Mal’aria, il report annuale di Legambiente sull’inquinamento atmosferico nelle città di tutta Italia. L’indagine scatta una triplice foto: sul nuovo anno che si è aperto con città in codice rosso, sul 2019 e sul decennio passato.

Nelle prime tre settimane del 2020 Frosinone e Milano, Padova, Torino e Treviso sono i centri urbani che hanno superato per 18 giorni i limiti di PM10. A Verona, la centralina Arpav di Corso Milano segna già 15 giorni di superamento rispetto al limite annuo di 35 giornate.

La classifica del report Mal’aria di Legambiente.

Un’emergenza smog che ha segnato anche il 2019, con 54 capoluoghi di provincia che hanno superato il limite previsto per le polveri sottili (PM10) o per l’ozono (O3), stabiliti rispettivamente in 35 e 25 giorni nell’anno solare. In 26 dei 54 capoluoghi, il limite è stato superato per entrambi i parametri. Torino con 147 giorni (86 per il 10 e 61 per l’ozono) è la città che lo scorso anno ha superato il maggior numero di giornate fuorilegge, seguita da Lodi con 135 (55 per PM10 e 80 per ozono) e Pavia con 130 (65 superamenti per entrambi gli inquinanti).

Considerando i due parametri PM10 e ozono Verona si attesta in ottava posizione, a pari merito di Mantova, con 114 giorni di sforamento in un anno. Analizzando il decennio 2010-2019 il bilancio è negativo con il 28% delle città monitorate da Legambiente che hanno superato i limiti giornalieri di PM10 tutti gli anni, 10 volte su 10, tutte presenti le città venete, esclusa Belluno. A Verona le giornate con concentrazioni di PM10 oltre la soglia di legge sono state di 715 giorni in 10 anni.

Unica nota positiva il fatto che negli ultimi 10 anni ci sia stato un netto miglioramento del numero delle città oltre i limiti del PM10. Si è infatti passati dalle 62 città fuorilegge del 2010 alle 26 del 2019 con un trend più o meno costantemente in calo negli anni, ad eccezione di qualche annata particolarmente critica.

«L’Accordo di Bacino Padano ha rivelato avere molti limiti – ha dichiarato Chiara Martinelli presidente di Legambiente Verona –, si affrontano le misure da intraprendere in modo emergenziale e non risolutivo; ci sono inoltre troppe deroghe e pochi controlli. Il traffico veicolare rimane la prima fonte di inquinamento nelle aree urbane, è lì che bisogna agire subito incentivando il trasporto pubblico locale, ma anche estendendo le aree ZTL e disincentivando l’uso del mezzo privato».

Advertisement. Scroll to continue reading.
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEMORY BOOKS

Scarica gratis

COSA SONO I MEMORY BOOKS?
Approfondimenti su tematiche veronesi.
A COSA SERVONO?
Offrono una visione diversa di città.
QUANTO TEMPO PER LEGGERLI?
15 minuti.
PERCHÉ SCARICARLI?
Sono rari.
QUANTO COSTANO?
Nulla.

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Flash

Il progetto si inserisce nelle misure che l’Amministrazione comunale sta mettendo a punto a favore della mobilità sostenibile e della qualità dell’aria

Ambiente

Mentre per i sindaci dei territori interessati il tunnel servirebbe a rendere più agevole la mobilità, per gli oppositori questa scelta avrebbe effetti di...

Flash

Il corso, patrocinato dal Comune di Verona, rientra tra i progetti del Bando Habitat sostenuto da Fondazione Cariverona. Le lezioni si terranno nelle aule...

Flash

Il primo stralcio d’intervento porterà alla sistemazione di oltre 70 mila metri quadri. Previsto nell’arco di due anni un nuovo parco pubblico, una iniziativa...

Advertisement