Connect with us

Hi, what are you looking for?

Il segreto degli invincibili
Il segreto degli invincibili

Spettacoli

Il segreto degli invincibili, teatro per adolescenti e genitori

TEATRO BLU. Uno spettacolo che racconta uno dei periodi più bui della storia italiana ed europea, quello della follia nazifascista durante la Seconda Guerra Mondiale.

TEATRO BLU. Uno spettacolo che racconta uno dei periodi più bui della storia italiana ed europea, quello della follia nazifascista durante la Seconda Guerra Mondiale.

Sabato 18 gennaio 2020 alle 18:30 al Teatro Blu, in occasione della Giornata della Memoria, Fondazione Aida presenta Il segreto degli Invincibili tratto da Il misterioso segreto degli invincibili di Simone Dini Gandini. La regia è di Manuel Renga, in scena Valerio Ameli e Andrea Faccioli. La data è inserita nella rassegna progetto T.A.G Teatro per Adolescenti e Genitori. Fascia di età: dagli 11 anni (scuola secondaria di primo e secondo grado). Modera la serata il dott. Paolo Tricarico.

Il segreto degli Invincibili racconta uno dei periodi più bui della storia italiana ed europea, quello della follia nazifascista durante la Seconda Guerra Mondiale, attraverso la storia di un uomo, Erno Erbstein, prima calciatore  e poi allenatore del Torino. Quando nel 1938 vengono emanate le leggi razziali, in un primo momento il club torinese conferma la presenza di Erbstein,  che è di origine ebrea, ma la situazione non potrà durare a lungo. Nonostante il mondo giri al contrario, Erbstein riesce a sopravvivere al tremendo olocausto nazi-fascista. Tornato in Italia viene nominato dirigente del Torino, e, sotto la sua direzione, Mazzola e compagni porteranno il nome dell’Italia e del Torino in giro per il mondo.

Il calcio è quindi il pretesto per raccontare quegli anni tetri, così da restituire al pubblico un affresco dell’Italia stretta nella morsa del fascismo, nella quale, comunque, c’è stato chi ha avuto la forza e il coraggio di rimanere umano. Di resistere. Contestualmente, seguendo la parabola sportiva del Grande Torino, si assisterà anche all’entusiasmo, all’energia e alla voglia di riscatto e rinascita degli anni subito seguenti alla guerra, anni in cui i granata dominavano appunto il campionato di calcio mentre l’Italia a due ruote si divideva tra il tifo per Coppi e quello per Bartali, il tutto correlato da immagini d’archivio dai Cinegiornali, radiocronache e articoli di giornale dell’epoca. In scena un attore, Valerio Ameli, che, con pennellate leggere, dipingerà il quadro di quell’Italia e ripercorrerà insieme a Erbstein la sua rocambolesca fuga dalle Leggi fascistissime e il suo internamento in campo di lavoro. Un musicista polistrumentista, Andrea Faccioli, accompagnerà invece gli spettatori nelle melodie degli anni ’20, ’30 e ’40, canzonette sotto la cui apparenza frivola spesso si nascondevano messaggi sovversivi, pericolosi per il Regime fascista.

Biglietto unico 8 euro.
Info e prenotazioni: 045/8001471 – fondazione@fondazioneaida.it.
Teatro Blu: Via B. Giuliari, 29F, 37134 Verona

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Spettacoli

Il 21, 22, 28 e 29 novembre 2020 Fondazione Aida presenta una realtà ibrida che vede nell’interconnessione tra online e offline una nuova possibilità...

Spettacoli

Dal 18 ottobre 2020 fino al 21 marzo 2021 Fondazione Aida presenta una delle rassegne veronesi più longeve dedicate al mondo delle famiglie.

Spettacoli

TEATRO ROMANO. Dal 4 al 7 settembre 2020 il Festival dedicato alla voce e alle avanguardie culturali diretto da Elisabetta Fadini.

Spettacoli

Nel rispetto di tutte le misure sulla sicurezza, dal 18 luglio al 21 settembre 2020 la rassegna estiva che conferma Verona un punto di...

Advertisement