Connect with us

Hi, what are you looking for?

Provincia

Centro Anck’io, gli incontri educativi di “Essere genitori è un’arte imperfetta”

A partire dal 21 gennaio e fino al 29 aprile, una serie d’incontri su difficoltà e dubbi per affrontare le sfide educative nel percorso di crescita dei figli.

Villafranca
Villafranca

VILLAFRANCA – A partire dal 21 gennaio e fino al 29 aprile, una serie d’incontri su difficoltà e dubbi per affrontare le sfide educative nel percorso di crescita dei figli.

Il Centro famiglie del comune di Villafranca Centro Anck’io propone, alle famiglie con figli dai 0 ai 14 anni, lo sportello di ascolto per genitori Avrò cura di te gestito dalla pedagogista Cinzia Marostegan. Uno spazio per potersi confrontare con un professionista su difficoltà, dubbi o per semplici consigli sulla gestione delle sfide educative che  si possono incontrare nel percorso di crescita.

Inoltre, a partire dal 21 gennaio fino al 29 aprile, si terrà nel Centro Famiglie di Villafranca in via Marconi 15, un nuovo ciclo d’incontri suddivisi per fasce d’età partendo da dubbi e domande che spesso i genitori rivolgono.

«Gli incontri sono attesi dai genitori che frequentano lo sportello di ascolto e di consulenza pedagogica Avrò cura di te – ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali Nicola Terilli –, attivo e molto frequentato. La pedagogista Cinzia Marostegan in questi anni è diventata un prezioso punto di riferimento per i genitori sui temi della relazione educativa. I genitori che frequentano lo sportello in queste serate, divise per fasce di età, avranno la possibilità di confrontarsi e di scambiarsi esperienze tra loro e con la pedagogista. Queste azioni sono il frutto dello splendido lavoro di rete svolto dalla Cooperativa l’Albero, animatrice del Centro Anck’io, con le educatrici del nostro servizio educativo».

Cinzia Marostegan le presenta come «un viaggio  che vede coinvolti genitori e figli. Nel ripercorrere le fasi evolutive di quell’età riconoscere le fatiche educative che questa fase evoca nei genitori e le risorse educative che si posso mettere in campo».

Negli incontri di Aprile si prenderanno in esame le fatiche e le risorse dei genitori, indipendentemente dall’età dei figli. Gli incontri, gratuiti, prevedono un massimo di 20 partecipanti.

È possibile prenotarsi contattando il Servizio Socio Educativo dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30 o tramite email.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEMORY BOOKS

Scarica gratis

COSA SONO I MEMORY BOOKS?
Approfondimenti su tematiche veronesi.
A COSA SERVONO?
Offrono una visione diversa di città.
QUANTO TEMPO PER LEGGERLI?
15 minuti.
PERCHÉ SCARICARLI?
Sono rari.
QUANTO COSTANO?
Nulla.

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Opinioni

Quello che i giovani non dovrebbero fare è scartare a priori ciò che affonda le radici nel passato, seminando una sorta di odio generazionale...

Opinioni

Lo studio prende in esame 22 parametri relativi alla struttura dei servizi e ai livelli di spesa. Un'indagine su povertà, disoccupazione, aspettativa di vita,...

Interviste

INTERVISTA – Andrea Castelletti: «Il teatro d’avanguardia riesce a coinvolgere giovani alternativi ma a Verona ciò che alternativo è sempre molto marginale. I nostri...

Editoriale

Alcuni spunti su come riorganizzare un partito che sta perdendo il contatto con gli elettori. Il feeling con i quartieri si ritrova con la...

Advertisement