Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cinta muraria, Verona
Cinta muraria, Verona

Territorio

Acquisite nuove porzioni di cinta magistrale, ora serve un piano tutela

Sono diventate proprietà del Comune di Verona il bastione tra Porta San Zeno e Porta Palio, Porta Catena, la torretta scaligera in mezzo all’Adige e il tratto di mura a Castel San Felice.

Sono diventate proprietà del Comune di Verona il bastione tra Porta San Zeno e Porta Palio, Porta Catena, la torretta scaligera in mezzo all’Adige e il tratto di mura a Castel San Felice.

Quattro nuove porzioni di cinta magistrale sono diventate proprietà del comune di Verona: il bastione tra Porta San Zeno e Porta Palio, Porta Catena (zona ponte Risorgimento), la torretta scaligera in mezzo all’Adige e il tratto di mura a Castel San Felice, sono stati ceduti gratuitamente alla città dal Demanio, per un valore stimato superiore ai 7,5 milioni di euro.

Grazie all’Accordo di Valorizzazione – stipulato nel 2012 tra Comune, Agenzia del Demanio e Direzione Veneto del Ministero dei Beni Culturali – prosegue quindi il trasferimento dei beni per i quali, d’ora in poi, il Comune potrà disporne liberamente l’utilizzo.

In particolare, bastione San Zeno rappresenta uno dei tratti di cinta magistrale di maggior interesse dal punto di vista architettonico e della superficie. La grande struttura difensiva, infatti, comprende due polveriere, due caponiere e vari spazi che si inseriscono in un’area verde, aperta al pubblico e accessibile da circonvallazione Maroncelli, di oltre 6 ettari.

«Da oggi, i veronesi sono tornati proprietari di alcuni loro beni – ha dichiarato il sindaco Federico Sboarina –. Adesso svilupperemo progetti per animare queste zone. Finora erano aree in concessione per cui eravamo tenuti solo alla manutenzione. Adesso siamo liberi di decidere a quali associazioni affidare queste aree e quali attività sviluppare per fare in modo che siano frequentate da famiglie, cittadini e società sportive».

«Stiamo lavorando – ha sottolineato l’assessore al Patrimonio e Demanio Edi Maria Neri – per restituire un po’ alla volta l’intero patrimonio demaniale ai veronesi. La prossima porzione di cinta magistrale che l’Amministrazione intende acquisire è il tratto esterno del bastione, lato viale Galliano, in cui sono presenti le piscine comunali Lido. Contiamo di concludere l’operazione entro il 2020».

Le dichiarazioni del sindaco Sboarina, tuttavia, non soddisfano il consigliere di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco, in particolare il progetto di affidare a delle associazioni la conservazione e la valorizzazione del patrimonio acquisito. Il rischio, per Bertucco, è quello di trasformare il patrimonio storico e artistico in un «inaccettabile spezzatino lottizzato e appaltato all’iniziativa di turno» e «mentre la politica si riempie la bocca di grandi proclami, la valorizzazione di questo patrimonio continua ad essere affidata per lo più al buon cuore del volontariato».

«Per le cinta muraria, patrimonio dell’Umanità Unesco – ha puntualizzato Bertucco –, c’è bisogno di un serio programma di tutela e valorizzazione che ne garantisca la conservazione, l’unitarietà e la fruibilità da parte dei cittadini. Questo si realizza predisponendo e approvando il piano ambientale e quello di gestione del Parco delle Mura e dei Forti. Ma purtroppo, anche questa amministrazione, come la precedente, non ha mai battuto un solo colpo su questo. E non si tratta di una dimenticanza, perché in coda in attesa di attenzione ci sono anche il Parco dell’Adige e il Parco della Collina».

Avatar
Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Meteo

La depressione responsabile delle intense precipitazioni si è allontanata verso est e la pressione atmosferica al suolo tenderà ad aumentare.

Territorio

Il giornalista Danilo Guerretta al primo incontro della rassegna Mafia in nove atti curato da ELSA e dall’associazione Falcone e Borsellino.

CS

Con un atto di forza che non ha precedenti i capigruppo di maggioranza hanno votato per spostare all’ultimo punto dell’ordine del giorno del consiglio...

Meteo

Minime di poco sotto lo zero fino a martedì. Massime in aumento dagli iniziali +5, +6 gradi fino a +8, +9 di venerdì e...

Advertisement