Connect with us

Hi, what are you looking for?

Nicolò Zavarise, Federico Sboarina
Nicolò Zavarise, Federico Sboarina

Lettere

Sardine, la nuova moda degli influencer di sinistra

«L’idea di una Verona Nera e Fascista è l’ennesima strumentalizzazione politica di chi probabilmente ha poco o niente da dire».

È un ciclo che accade regolarmente ormai: in concomitanza di particolari eventi o situazioni, come è stato con  Carola Rackete, quando bisognava andare contro le politiche dell’immigrazione di Matteo Salvini, con Greta Thunberg, quando si voleva catturare l’attenzione sulla questione climatica, e ora con le Sardine in vista della palese difficoltà della sinistra all’alba delle elezioni regionali in Emilia Romagna, nascono dal nulla degli eroi o delle eroine per veicolare un messaggio dettagliatamente costruito, celato dietro la maschera della spontaneità che fa diventare “di moda” di essere a favore o contro qualcuno o qualcosa. Ma di spontaneo non c’è praticamente nulla.

Basta chiederlo alle persone che sono scese in piazza Isolo giovedì sera. Quali messaggi, quali contenuti? Buonismo, Antifascismo, pace nel mondo. Sembrano le solite note stonate di chi strumentalizza un valore che nessuno ha mai messo in dubbio per attaccare qualcuno che sta semplicemente raccogliendo il consenso elettorale della maggioranza del Paese. E come fa un movimento che è nato esclusivamente contro qualcuno (in questo caso Salvini) a professare pace e amore? Qualche controsenso evidentemente c’è.

L’idea di una Verona Nera e Fascista è l’ennesima strumentalizzazione politica di chi probabilmente ha poco o niente da dire. Si chieda ai milioni di turisti che visitano ogni anno la nostra città che cosa pensano dell’ospitalità e dell’accoglienza di Verona; si chieda ai molti cittadini di etnia non italiana, perfettamente integrati, che lavorano e vivono a Verona, se sono mai stati insultati o cacciati di qualcuno. Verona ha un patrimonio storico, artistico e culturale millenario e questo va rispettato e tutelato, da chiunque.

Chi infanga Verona infanga prima di tutto l’orgoglio dei cittadini veronesi.

Nicolò Zavarise
Commissario provinciale Lega di Verona
Assessore comunale al Commercio

Redazione2
Written By

7 Comments

7 Comments

  1. Avatar

    Luca Salvi

    03/12/2019 at 19:43

    Non é un controsenso professare pace e amore e manifestare contro Salvini che incarna valori diciamo… diversi, per non dire opposti. L’importante è manifestare il proprio pensiero in maniera pacifica e nonviolenta.

  2. Avatar

    Valentina

    03/12/2019 at 21:05

    Vergognati. Questo è un articolo manipolatorio! Io stessa, italiana veronese, ho paura a camminare nella mia città di sera. Non per qualche persona con la pelle più scura della mia, ma per paura di trovare qualche testa rasata che giudichi i miei vestiti troppo colorati o la mia pella troppo in bella vista.

  3. Avatar

    marina braunizer

    03/12/2019 at 21:08

    … e continuiamo a fare finta di niente…

  4. Avatar

    OrgoglioFerito98

    04/12/2019 at 09:12

    Ma quale orgoglio, ma quale infangamento. Anche in Corea del Nord i turisti vengono trattati con la sconfinata ospitalità tipica del luogo, chiediamo ai coreani come la gli va? Ma davvero stiamo usando “il pensiero di milioni di turisti” per rigirare il discorso? O che ci credi tutti grulli Zava?

  5. Avatar

    Massimo

    04/12/2019 at 12:28

    OrgoglioFerito98 quindi l’Italia è come la Corea del Nord?? Dai su…state davvero paragonando la situazione attuale al ventennio fascista? Mi chiedo dove vivete…sono anni che la Lega sta governando in Veneto e Lombardia e potrei sbagliarmi ma non mi pare di aver visto restrizioni delle libertà individuali o lo smantellamento delle istituzioni repubblicane in favore di una dittatura. Forse c’è il pericolo di una deriva autoritaria solo quando la gente non vota come penso io? Bel concetto di democrazia

    • Avatar

      OrgoglioFerito98

      12/12/2019 at 08:52

      Con calma, rifletti e rileggi: ora dimmi dove ho detto che “l’Italia è come la Corea del Nord”.

  6. Avatar

    Maurizio Danzi

    04/12/2019 at 17:14

    Rispondo prima al politico Zavarise , al commissario provinciale della Lega Nord, perchè vorrei tenere distinte le funzioni:
    Quella delle sardine è un movimento civile : quindi chiedere da parte di un politico perchè succede, che risposte ha , non è indice di mancanza di cultura politica ma esprime mancanza di cultura in generale .
    All’assessore : Lei fa parte da un pochino , giusto il tempo sufficiente di rendersi conto con chi sta, di una giunta la cui composizione e maggioranza ha una definita connotazione politica: Sboarina , Mariotti , Gamba hanno una comune origine politica . Ho citato giusto i primi tre giovanotti che mi sono venuti in mente.
    Salvini ha certamente sdoganato, giusto o sbagliato , una destra dal capo chino, questo almeno lo riconosca. Che cosa esprima politicamente Salvini lo lascio giudicare a Lei .
    Religiosamente mi lasci dire è proprio banale con tutti i rosari sventolati: che parli del libro dei salmi, del Qoelet ; li magari ci sarà da discutere.
    Le lascio da ultimo una brevissima bibliografia:
    Francesco Alberoni :Movimento e istituzioni Sonzogno editore
    Bibbia AA.VV. Edizioni Cei
    Gradisca.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Meteo

La depressione responsabile delle intense precipitazioni si è allontanata verso est e la pressione atmosferica al suolo tenderà ad aumentare.

CS

Con un atto di forza che non ha precedenti i capigruppo di maggioranza hanno votato per spostare all’ultimo punto dell’ordine del giorno del consiglio...

Meteo

Minime di poco sotto lo zero fino a martedì. Massime in aumento dagli iniziali +5, +6 gradi fino a +8, +9 di venerdì e...

Opinioni

Sboarina si è battuto per consentire la circolazione di mezzi inquinanti dimenticando che la salute è il primo bene da difendere.

Advertisement