Connect with us

Hi, what are you looking for?

Spettacoli

Prima della caduta del muro, il cinema racconta Berlino

TEATRO RISTORI. Il 20 dicembre 2019 Il cielo sopra Berlino di Wim Wenders e Uno, due, tre! di Billy Wilder, la capitale tedesca vista con gli occhi dei due grandi registi.

Il richiamo della fortezza - Antonio Mazzei - smart edizioni
Muro di Berlino

TEATRO RISTORI. Il 20 dicembre 2019 Il cielo sopra Berlino di Wim Wenders e Uno, due, tre! di Billy Wilder, la capitale tedesca vista con gli occhi dei due grandi registi.

Il Verona Film Festival celebra il trentesimo anniversario della caduta del muro di Berlino con Prima della caduta del muro, un appuntamento a tema cinematografico che si terrà mercoledì 20 novembre 2019, al Teatro Ristori. Durante la serata saranno proposte due celebri pellicole (in lingua originale con sottotitoli in italiano), ciascuna delle quali racconta a modo suo la capitale tedesca prima della riunificazione. Alle 17, sarà proiettato Il cielo sopra Berlino di Wim Wenders (1987), per la prima volta presentato a Verona nella versione restaurata in 4K, mentre alle 21, è in programma Uno, due, tre! di Billy Wilder (1961).

Al capolavoro di Wim Wenders, cui il regista ha dedicato quasi un anno di lavoro per il restauro, segue la commedia brillante di Billy Wilder, incentrata sulle disavventure del dirigente della filiale della Coca-Cola a Berlino Ovest, che, dopo aver essersi offerto di ospitare la figlia del proprio capo per ottenere una promozione, scopre che la ragazza ha sposato in segreto un comunista, aspetta un figlio e vuole trasferirsi a Mosca col marito.

La serata cinematografica si affianca al progetto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona Mr. Gorbachev, tear down this wall!, apertura dell’archivio berlinese (1989 – 1990) del fotografo Vittorio Rossi. In esposizione settanta stampe in bianco e nero realizzate dal fotografo veronese tra l’ottobre del 1989 e marzo del 1990, mentre si trovava nella città simbolo della Guerra Fredda. La mostra fotografica, a cura di Noy Jessica Laufer e Pietro Giovanni Trincanato, è accompagnata da installazioni visive, spezzoni di telegiornali d’epoca, dichiarazioni dei protagonisti di quella stagione politica, di film che affrontano il tema della caduta del Muro. Allestita nella hall di palazzo Barbieri e visitabile sino all’8 dicembre.
Orari da martedì a sabato ore 11-18, domenica e festivi 9:30-12.

Prima della caduta del muro è a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Advertisement Enter ad code here

Altri articoli

Interviste

INTERVISTA – Andrea Castelletti: «Il teatro d’avanguardia riesce a coinvolgere giovani alternativi ma a Verona ciò che alternativo è sempre molto marginale. I nostri...

Interviste

INTERVISTA – Pier Mario Vescovo: «Verona dovrebbe sfruttare maggiormente, accanto ai teatri storici, i numerosi spazi cittadini alternativi e il profondo legame che alcuni...

Spettacoli

Dopo il debutto a Siracusa e la messa in scena a Pompei lo spettacolo di Fondazione INDA giunge in riva all'Adige il 14 e...

Spettacoli

La regia di Alberto Rizzi esprime un gioco roteante, visivo e visionario, dove in un continuo movimento di immagini e scene lo spettatore è...

Advertisement