Connect with us

Hi, what are you looking for?

Provincia

Il Festival degli stili di vita per imparare a fare la differenza

Dal 12 al 15 settembre all’ex macello si parlerà di mutamenti climatici, delle conseguenze sull’agricoltura e di flussi migratori con laboratori creativi, flashmob e concerti.

Stili di vita 2019, la conferenza stampa di presentazione

VILLAFRANCA – Dal 12 al 15 settembre all’ex macello si parlerà di mutamenti climatici, delle conseguenze sull’agricoltura e di flussi migratori con laboratori creativi, flashmob e concerti.

“Non sei mai troppo piccolo per fare la differenza”. Queste le parole di Greta Thunberg, schierata per la salvaguardia del pianeta. Si è partiti da questa consapevolezza per la sesta edizione del Festival degli stili di vita, che avrà luogo dal 12 al 15 settembre, nei comuni di Villafranca e Nogarole Rocca. Promosso dal tavolo di coordinamento enti del socio-assistenziale della Vicaria Villafranca Valeggio, propone alla cittadinanza tre giornate di conferenze, incontri, racconti, attività ludiche e spettacoli per tutte le età. Sulle nuove pratiche alimentari che possano evitare gli sprechi, la produzione e lo smaltimento di rifiuti efficace e sostenibile, e sull’importanza della biodiversità.

Giovedì alle 21, all’ex Macello di Villafranca, si parlerà dei mutamenti climatici e delle conseguenze sull’agricoltura territoriale. «Gli effetti negativi delle nostre azioni non sono cosa lontana da noi e vista solo sui telegiornali, ma incidono più di quanto pensiamo» sottolinea Fabio Parisi (presidente de La Buona Terra). Spiegando che l’allarme climatico non riguarda semplici cambiamenti atmosferici di interesse meteorologico, ma veri e propri mutamenti irreversibili sul territorio. La buona strada sarebbe «coltivare biologico, impiegando sì macchinari all’avanguardia ed innovazioni tecnologiche, ma cercando di preservare la biodiversità», illustra Parisi.

Venerdì invece è la volta delle trasformazioni climatiche in relazione ai flussi migratori. Nel teatro parrocchiale di Nogarole alle 20.45, verrà spiegato come i mutamenti ambientali siano strettamente legati alle migrazioni. «Parliamo di un impatto visibile sulle popolazioni, e ce ne sono alcune più colpite di altre da tenere in considerazione», interviene Marco Mazzucato, vicesindaco di Nogarole Rocca. Il quale invita ad approfondire all’incontro la figura del migrante, dal punto di vista geografico-ambientale ma anche dal lato giuridico.

Domenica a Villafranca Piazza Giovanni XXIII si animerà di divertimento e consapevolezza territoriale. «I visitatori potranno conoscere i nostri giovani volontari, preparati e pronti ad intrattenerli con laboratori creativi, flashmob e concerti», spiega il parroco don Daniele Cottini, convinto del fatto che i giovani siano fondamentali per riuscire nell’impresa, a partire da quello che le singole parrocchie possono fare.

Sapere come agire nel nostro piccolo deve essere insegnato anche dall’istituzione scolastica, secondo Riccardo Maraia (assessore all’Ecologia del Comune villafranchese). Perché «educare le nuove generazioni serve a far maturare in loro una cultura dell’ambiente, coinvolgendole in prima persona». Una domenica all’insegna della rieducazione sostenibile e del riciclo, che prevede anche la collaborazione dell’associazione Il Giracose. Come spiega mons. Giuliano Ceschi (direttore di Caritas Diocesana Veronese), per migliorare il proprio stile di vita, si deve “aprire gli occhi e cambiare insieme la direzione tragica che l’ecosistema sta imboccando».

Beatrice Castioni

Advertisement. Scroll to continue reading.

Written By

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCARICA GRATIS

L'Arsenale, grande opportunita per Verona

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Flash

Il progetto si inserisce nelle misure che l’Amministrazione comunale sta mettendo a punto a favore della mobilità sostenibile e della qualità dell’aria

Ambiente

Mentre per i sindaci dei territori interessati il tunnel servirebbe a rendere più agevole la mobilità, per gli oppositori questa scelta avrebbe effetti di...

Flash

Il corso, patrocinato dal Comune di Verona, rientra tra i progetti del Bando Habitat sostenuto da Fondazione Cariverona. Le lezioni si terranno nelle aule...

Flash

Il primo stralcio d’intervento porterà alla sistemazione di oltre 70 mila metri quadri. Previsto nell’arco di due anni un nuovo parco pubblico, una iniziativa...

Advertisement