Connect with us

Hi, what are you looking for?

Presidio Spontaneo No al Filobus

Territorio

Filobus: «Nemmeno per gli aspirapolvere si usano più i fili»

Presidio davanti al Municipio di Verona per opporsi al progetto del filobus e all’abbattimento di centinaia di alberi. I cittadini chiedono maggiore trasparenza.

Presidio davanti al Municipio di Verona per opporsi al progetto del filobus e all’abbattimento di centinaia di alberi. I cittadini chiedono maggiore trasparenza.

Giovedì 11 luglio alle 17:30, si sono riuniti in un presidio spontaneo, davanti alla sede del Comune, associazioni, comitati e liberi cittadini per opporsi al progetto Filobus. I partecipanti, dalla scalinata di Piazzetta Municipio, hanno espresso la loro contrarietà al progetto, manifestando civilmente. Le realtà e delegazioni spontanee erano numerose, ricordiamo il Comitato Spontaneo Avatar, il Comitato Spontaneo San Paolo, il Comitato Spontaneo No al filobus, il Comitato Verona Sud, il Comitato Stadio, Opera Filavia, e le associazioni Onlus Lipu e Verdeblu.

Per realizzare l’opera è previsto il taglio indiscriminato di innumerevoli alberi e il conseguente pericolo per le specie di uccelli che su questi hanno costruito il loro nido. Il settore Strade e Giardini del Comune di Verona ha diffusola deroga per l’abbattimento degli alberi in via Frà Giocondo. L’Amministrazione Comunale dichiara in un comunicato stampa che «L’intervento è previsto dalle norme tecniche del verde pubblico, nonostante luglio sia mese di nidificazione». La deroga richiesta da Amt è motivata dall’urgenza di procedere con il taglio entro il 1° agosto poiché per l’inizio del campionato di calcio previsto il 18 agosto, la zona dello stadio dovrà essere libera per esigenze di ordine pubblico.

Sensibile a tale tematicaè anche Verdeblu, un’organizzazione ambientalista che si occupa principalmente del recupero della fauna selvatica. «In questa stagione gli uccelli nidificano sugli alberi ed esistono leggi molto precise che vietano di distruggere tali ambienti – sostiene Fabbrizio Croci, presidente dell’associazione –. Se non avessimo protestato la questione non sarebbe emersa e i lavori proseguiti. Quando ci siamo recati in via Palladio per bloccare l’abbattimento degli alberi gli operatori erano già pronti con le motoseghe».

Caterina Danzi del comitato Avtar, espone un cartello con scritto: “Rendete pubblico il progetto”, al fine di una maggiore trasparenza nei progetti pubblici. «Non c’è stata condivisione e tantomeno informazione su quest’opera – dichiara Danzi –. Non è stata offerta ai cittadini la possibilità di visionare il progetto complessivo e di sapere quanti alberi verranno abbattuti. Il tutto è avvenuto in sordina, rendendoci consapevoli a progetto già avviato. Consideriamo il filobus un’opera obsoleta e troppo impattante per la nostra città. Amministrazioni lungimiranti e moderne, come quella di Milano, hanno scelto di acquistare bus elettrici invece di eliminare il verde e creare disagi». Domandano una valutazione di impatto ambientale che fornisca ai cittadini e alle circoscrizioni il materiale necessario per capire la reale portata dell’opera, i suoi costi e le eventuali penali previste.

Giovanni Valenza, del comitato San Paolo, esprime la sua preoccupazione per i commercianti e  residenti della zona: «Numerose attività commerciali incontreranno forti disagi. In una società dove i fili non si usano più nemmeno nella costruzione degli aspirapolvere noi decidiamo di strutturare una linea urbana così impattante che prevede l’abbattimento di centinaia di alberi, la chiusure di attività commerciali e l’incremento del traffico. Forse l’unica soluzione per fermare un’opera così dannosa è pagarne le penali».

Zeno Massignan

Zeno Massignan
Written By

Zeno Massignan è nato a Verona nel 1988, laureato in Lettere con un percorso in Storia dell’Arte, laureato in Gestione ed Economia dell’Arte. Ha lavorato nel settore marketing e comunicazione per alcune istituzioni museali. Pratica e insegna judo, appassionato di arte, apprezza la convivialità e la vita all’aria aperta. zeno.massignan@hotmail.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Opinioni

Un trasporto pubblico locale efficiente rappresenta un fattore fondamentale per il miglioramento della mobilità e della qualità della vita.

Territorio

A poche settimane dallo sfalcio autunnale, si discute di tempi e modi per evitare che piante e alberi di pregio vengano tagliati.

CS

Dal Gruppo consiliare comunale Pd Federico Benini ed Elisa La Paglia, riceviamo e pubblichiamo. Si può sopportare tutto ma non la plateale presa in...

Territorio

Filovia da rivedere e decisioni da prendere. L'Amministrazione vuole cercare una soluzione per la città. Preoccupa anche l'organizzazione degli autobus per l'anno scolastico.

Advertisement