Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cultura

Al Film Festival della Lessinia l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo

Anderloni: «È un ulteriore riconoscimento nel percorso di apertura internazionale di un Festival che da sempre si sente parte e crede nell’Europa dei popoli, delle lingue e delle culture».

film festival della lessinia
Paesaggio della Lessinia

Anderloni: «È un ulteriore riconoscimento nel percorso di apertura internazionale di un Festival che da sempre si sente parte e crede nell’Europa dei popoli, delle lingue e delle culture».

Al Film Festival della Lessinia, diretto da Alessandro Anderloni, un importante riconoscimento. Il Parlamento Europeo ha accordato l’Alto Patrocinio alla rassegna cinematografica internazionale scaligera dedicata alle terre alte e lontane del mondo. «È un ulteriore riconoscimento nel percorso di apertura internazionale di un Festival che da sempre si sente parte e crede nell’Europa dei popoli, delle lingue e delle culture», commenta il direttore artistico, Alessandro Anderloni. «In venticinque anni non c’è una zona di montagna europea che il Festival non abbia raccontato attraverso una fitta rete di scambi e collaborazioni con altri Festival europei, invitando ospiti da quasi tutti i Paesi dell’Unione. Una prospettiva che oggi si rafforza e traccia il cammino per i prossimi venticinque anni».

film festival della lessinia

Alessandro Anderloni

«Il Parlamento Europeo apprezza molto gli obiettivi del festival, ovvero rappresentare, valorizzare e favorire la conoscenza delle realtà sociali, linguistiche, umane, economiche, ambientali, naturalistiche, storiche e artistiche della montagna», si legge nella lettera a firma di Antonio Tajani, alla data della comunicazione (il 26 giugno scorso) presidente del Parlamento Europeo, giunta alla segreteria della rassegna che è in piena fase organizzativa. «La nostra istituzione ritiene che il cinema, in quanto mezzo culturale di massa, sia una piattaforma ideale per stimolare il dibattito e la riflessione sull’Europa e sul futuro. Il premio cinematografico del Parlamento Europeo – il premio Lux – intende sensibilizzare il pubblico ad alcuni dei principali temi sociali e politici attuali e, in tal modo, porre le basi per un’identità europea più forte. Illustrando la diversità delle tradizione europee e accendendo i riflettori sul processo di integrazione europea, i film in concorso contribuiscono a celebrare la portata universale dei valori europei. Il Parlamento Europeo è anche consapevole del fatto che le arti visive e il cinema sono tra gli strumenti migliori per raggiungere e coinvolgere i giovani, uno dei principali gruppi di destinatari per l’Unione Europea», prosegue.

Il Film Festival della Lessinia si svolgerà a Bosco Chiesanuova (Verona) dal 23 agosto al 1° settembre 2019: dieci giorni di proiezioni al Teatro Vittoria, incontri con i registi, presentazioni editoriali, mostre tematiche, escursioni guidate. Prima di salire in quota l’edizione di quest’anno, la venticinquesima, sarà preceduta da due presentazioni: la prima a Roma, il 18 luglio, alla Casa del Cinema; quindi il 1agosto all’Università degli Studi di Verona.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEMORY BOOKS

Scarica gratis

COSA SONO I MEMORY BOOKS?
Approfondimenti su tematiche veronesi.
A COSA SERVONO?
Offrono una visione diversa di città.
QUANTO TEMPO PER LEGGERLI?
15 minuti.
PERCHÉ SCARICARLI?
Sono rari.
QUANTO COSTANO?
Nulla.

Advertisement
Advertisement

Advertisement

Altri articoli

Interviste

INTERVISTA – Andrea Castelletti: «Il teatro d’avanguardia riesce a coinvolgere giovani alternativi ma a Verona ciò che alternativo è sempre molto marginale. I nostri...

Opinioni

Politicanti a caccia di voti propongono battute per sterminarlo ma ci sono Paesi che attuano una difesa più civile

Territorio

TEATRO VITTORIA. Domenica 27 agosto 2021 a Bosco Chiesanuova le premiazioni della rassegna internazionale.

Opinioni

La Lessinia, dopo anni di oblio, che per un verso  ha conservato il suo paesaggio e dall’altro ha prodotto qualche danno al suo patrimonio...

Advertisement