Connect with us

Hi, what are you looking for?

Spettacoli

Tromba e trombone grandi protagonisti del Verona Jazz 2019

TEATRO ROMANO. Una rassegna che si avvicina a tutti, anche ai meno esperti, grazie ad una programmazione di qualità ma facilmente fruibile.

verona jazz

TEATRO ROMANO. Una rassegna che si avvicina a tutti, anche ai meno esperti, grazie ad una programmazione di qualità e facilmente fruibile.

Giunto alla 46a edizione, il Verona Jazz  propone una programmazione di qualità e facilmente fruibile dal vasto pubblico dell’Estate Teatrale Veronese. Per apprezzarla non occorre essere amanti di questo genere musicale che si caratterizza per la grande varietà di stili e sottogeneri. Una scelta in linea con le passate edizioni che se da una parte “gioca facile” garantendo il riscontro di una vasta platea di pubblico, dall’altra penalizza la rassegna veronese lasciandola in una zona neutra.
«Quest’anno al centro del festival ci sono la tromba e il trombone, strumenti classici del genere – racconta Francesco Cattini di Imarts, organizzatore del Verona Jazz – I protagonisti del festival sono tra i migliori musicisti jazz internazionali e questo non fa altro che ribadire l’importanza di questa rassegna per la città di Verona, ma anche per tutto il nostro Paese». Niente da obbiettare sulla qualità dei musicisti ingaggiati per il Festival ma, ci sarebbe piaciuto un po’ di coraggio in più, quello necessario per far decollare veramente il Verona Jazz a livello nazionale.

A dare il via alla rassegna il 19 giugno, Storyville Story con Mauro Ottolini, Fabrizio Bosso, Vanessa Tagliabue Yorke, Glauco Benedetti, Paolo Birro e Paolo Mappa. Uno spettacolo alla ricerca delle origini del jazz, attraverso sonorità primordiali capaci di restituire un dipinto perfetto del New Orleans di inizio ‘900. In questa formazione sarà un piacere riascoltare Vanessa Tagliabue Yorke interprete creativa e autentica sperimentatrice di linguaggi sonori. Seguirà il 20 giugno Two Islands di Paolo Fresu e Giovanni Sollima: un incontro all’insegna della contaminazione tra la Sardegna di Fresu e la Sicilia di Sollimana, il tutto impreziosito dalla musica dell’Orchestra da Camera di Perugia. Il 21 giugno sarà la volta di Enrico Rava Special Edition: un racconto in musica di 50 anni di carriera del jazzista italiano più conosciuto nel mondo in compagnia di colleghi con cui ha condiviso la propria vita e passione. A chiudere l’ineccepibile, ma forse un po’ scontato programma del Verona Jazz 2019 sarà, il 24 giugno, la Glen Miller Orchestra, l’ensemble jazz e swing più famoso al mondo, che presenterà il suo nuovo spettacolo Jukebox Saturday Night. Open act, il talentoso Matthew Lee, pianista e performer innamorato del rock’n’roll.

Cinzia Inguanta

Cinzia Inguanta
Written By

Nasce a Firenze il 4 giugno 1961, sposata con Giuliano, due figli: Giuseppe e Mariagiulia. Alcuni grandi amori: la lettura, il cinema, il disegno, la fotografia, la cucina, i cinici, le menti complicate e le cause perse. Dopo la maturità scientifica, s’iscrive al corso di laurea in medicina e chirurgia per poi diplomarsi in design all’Accademia di Belle Arti Cignaroli. Nel 2009 s’iscrive alla Facoltà di Psicologia dell’Università di Milano-Bicocca. Giornalista pubblicista dirige Radio Popolare Verona, già direttrice del magazine online Verona-IN con il quale continua a collaborare coordinando la redazione spettacoli e scrivendo di libri. Nel 2006 ha curato la pubblicazione di La Chiesa di Verona in Sinodo e di Il IV Convegno Ecclesiale Nazionale, nel 2007 di Nel segno della continuità. Nel 2011 l’esordio letterario con la pubblicazione del suo primo romanzo Bianca per la casa editrice Bonaccorso. Alcune sue poesie sono pubblicate nel 2° volume della Raccolta di Poesie del Simposio permanente dei poeti veronesi (dicembre 2011), altre sono pubblicate nella sezione Opere Inedite sul blog dedicato alla poesia di Rainews. cinzia.inguanta@email.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firma la petizione

Meno agitazione più informazione. Abbonati a Verona In

Campagna abbonamenti Verona In

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Territorio

Il libro che testimonia la vicenda imprenditoriale e umana della famiglia Dolci si è aggiudicato il secondo posto del Premio OMI (Osservatorio monografie d'impresa)...

Spettacoli

In vista della Giornata della memoria segnaliamo questo progetto di Aned Verona, un docu-film scritto diretto e interpretato da Margherita Sciarretta.

Libri

Dai temi e dai disegni di alcuni bambini prendono vita i racconti di un gruppo di autori, coordinati da Marco Peluso e Monia Rota,...

Libri

Lino Cattabianchi in questo zibaldone spazia da argomenti di cultura classica a episodi di vita vissuta sul fil rouge di un anno segnato dalla...

Advertisement