Connect with us

Hi, what are you looking for?

Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)
Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)

Nessuna categoria

Maria Geneth, una donna fiera delle proprie scelte

Presidente del consultorio Aied e dell’associazione Il Filo di Arianna, moglie felice,  Maria è l’esempio di quanto sia importante fare le proprie scelte e mantenerle salde.

Ginecologa, Presidente del consultorio Aied e dell’associazione Il Filo di Arianna, Maria è l’esempio di quanto sia importante fare le proprie scelte e mantenerle salde.

L’inchiostro rosso scuro di una stilografica acquistata molti anni or sono a Parigi; un cappotto della madre, in alcuni punti liso di ricordi; una lampada fragile sulla sua scrivania, tenuta insieme da volontà e perseveranza. La piccola Maria non sapeva che questi oggetti un giorno avrebbero avuto il sapore delle scelte e dei ricordi.

Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)

Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)

Stava camminando verso casa e fissava le punte delle sue scarpe che apparivano e scomparivano ritmicamente ad ogni passo. Il peso della cartella la teneva incollata a terra ma i suoi pensieri la portavano lontano. Non aveva mai preso un voto così basso in tutta la sua breve carriera scolastica. Si vergognava al punto da rimanere ferma davanti alla porta di casa senza avere in coraggio di bussare. Non vedendola tornare, la madre decise di uscire a cercarla e la trovò in lacrime sulla soglia. Tra i singhiozzi Maria confessò la sua colpa. La risata e l’abbraccio della madre la colsero di sorpresa. Quel giorno imparò che le era concesso sbagliare e soprattutto capì che i suoi genitori sarebbero sempre stati dalla sua parte e avrebbero creduto in lei, qualsiasi cosa fosse successa.

Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)

Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)

Anni dopo, rientrando dall’università, aveva la stessa aria preoccupata. Prese un lungo respiro per farsi coraggio e tutto d’un fiato disse al padre, professore di italiano, che avrebbe abbandonato la facoltà di Lettere per iscriversi a Medicina. Lui non si diede pena per questa svolta, confermò anzi la sua fiducia in lei: la sostenne nelle sue scelte, anche quando successivamente passò da Psichiatria a Ginecologia, consentendole di realizzare la sua vera aspirazione. In quel periodo Maria conobbe molte persone con vite ed esperienze molto diverse dalla sua. Ingiustizie sociali e disparità di genere innescarono in lei il desiderio di contribuire a migliorare una società che non rispecchiava i suoi ideali.

Dopo la laurea iniziò a lavorare al consultorio Aied con altre volontarie, per rendere concreto il suo progetto. Da questo gruppo di donne nacque una fucina di pensieri rivolti al futuro che diede vita all’associazione “Il Filo di Arianna”. Si proponeva principalmente di divulgare la teoria della differenza sessuale, secondo la quale i diritti devono essere alla pari ma donne e uomini non possono essere considerati uguali. Ognuno deve mantenere la propria individualità nel rispetto dell’altro. Cercavano quindi di avvicinare uomini e donne in un rapporto corretto e paritario.

Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)

Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)

Seminari, convegni e consultorio occupavano le giornate di Maria, che scelse consapevolmente di non avere una famiglia, sposando i suoi ideali. Aveva osservato sua madre per tutta la vita: una donna emancipata, che aveva frequentato l’università a Milano e a Parigi. Avrebbe potuto realizzare molti progetti ma accettò di fare l’insegnante per accudire i suoi familiari. Maria non era disposta a fare altrettanto.

Ci vollero ancora diversi anni e un’estenuante, piacevole insistenza perché lei accettasse di sposare Marco, a un’età in cui l’impeto cede finalmente il passo alla consapevolezza.

Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)

Maria Geneth (Foto Damarossa & Partners)

Oggi tiene quella lampada sulla sua scrivania, per rammentarsi la fragilità delle cose; l’inchiostro rosso scuro della sua stilografica sottolinea quanto sia importante fare le proprie scelte e mantenerle salde; il cappotto della madre che le piace indossare le restituisce quel caldo abbraccio che la aiuta a continuare a credere in se stessa.

Maria Geneth è presidente del consultorio Aied e dell’associazione “Il Filo di Arianna”, ginecologa affermata, moglie felice e donna fiera delle proprie scelte.

Erna Corsi

Erna Corsi
Written By

Erna Corsi è nata nel 1973 a Verona, dove risiede tuttora. Ha frequentato il Liceo Artistico Boccioni e ha successivamente conseguito un diploma superiore in marketing e design presso il Centro Studi Palladio. Attualmente lavora come graphic designer presso un'azienda privata. Ama il teatro, la danza e la letteratura. ernaluna@gmail.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Opinioni

Sabato 13 ottobre oltre 5 mila persone hanno aderito alla manifestazione di protesta organizzata da Non Una di Meno contro la mozione antiabortista approvata...

Cultura

La ricerca “Cosa farò da grande” promossa da Ipsos insieme a Valore D per InspirinGirls commentata da Adriana Cavarero (filosofa), Valeria Boschi (psicologa), Marina Garbellotti...

Nessuna categoria

La testimonianza delle donne di Verona con la lettura collettiva dei nomi delle vittime di femminicidio e l’esposizione di #quellavoltache. Sabato 25 novembre, la...

Nessuna categoria

Verona dice no alla violenza sulle donne. Contribuire alla diffusione di una cultura del rispetto reciproco dentro e fuori la coppia. Questo l’impegno che...

Advertisement