Connect with us

Hi, what are you looking for?

Luigi Di Maio e Matteo Salvini
Luigi Di Maio e Matteo Salvini

Politica

Un governo che non sa assumersi le sue responsabilità

La diversità tra le due componenti dell’esecutivo è esistita fin dall’inizio, poi questa anomala convivenza ha dato luogo a mediazioni sempre più stiracchiate, confuse e in gran parte inapplicabili.

La diversità tra le due componenti dell’esecutivo è esistita fin dall’inizio, poi questa anomala convivenza ha dato luogo a mediazioni sempre più stiracchiate, confuse e in gran parte inapplicabili.

Forse la fine potrà essere spostata di qualche tempo, ma già fin d’ora questo governo ha dimostrato di non avere la dignità e la responsabilità politiche necessarie per governare il Paese. Ciò che si sta verificando in materia di Tav, testimonia che questa compagine non possiede sufficiente omogeneità per garantire la possibilità di decidere su questioni rilevanti la vita dell’Italia. L’utilizzo del criterio costi-benefici come strumento tecnico, per evitare una decisione politica, manifesta una sostanziale inidoneità a far fronte, con competenza e coerenza, al ruolo di decisione e di regolazione politica proprie di un governo democratico.

L’innaturale diversità tra le due componenti l’esecutivo è esistita fin dall’inizio, e per un certo periodo si è tentato di considerare questa assurda situazione come normale, al punto che la diversità iniziale, conciliata precariamente dal Contratto per il governo, era diventata la legittimazione di un governo strutturalmente duale, che avrebbe comunque garantito, in modo qualitativamente superiore rispetto al passato, un futuro luminoso al nostro Paese. Poi questa anomala convivenza ha dato luogo a mediazioni sempre più stiracchiate, confuse, e in gran parte inapplicabili.

Luigi Di Maio, Matteo Salvini

Luigi Di Maio, Matteo Salvini

Il problema Tav, che per la sua rilevanza politica e per il suo stato di avanzamento è apparso fin dall’inizio difficilmente mediabile, tanto più in relazione al forte investimento identitario del M5S sulla sua non realizzazione, ora sta sancendo il limite genetico e strutturale di questo esecutivo. Se lunedì prossimo, con l’avvio dei bandi di gara, la sua fine sarà rinviata è soltanto perché, sia pure per diversi motivi, per entrambi gli interlocutori, la fine del governo rappresenterebbe un salto nel buio.

Per il M5S quasi sicuramente si aprirebbe un processo disgregativo che potrebbe portare alla sua fine. Per la Lega appare del tutto ipotetico che eventuali nuove elezioni rappresentino la sanzione della sua recente ascesa, perché il suo successo è più il reciproco dei limiti dei 5 Stelle che la conquista autonoma di un consenso diffuso. Nuove elezioni potrebbero quindi evidenziare amare sorprese. In ogni caso siamo di fronte a un governo moribondo che solo l’amore per il potere può artificialmente mantenere in vita, ma è certo che l’esito di questo prolungamento sarebbe soltanto un ulteriore, inutile sacrificio per gli italiani.

Luigi Viviani

Luigi Viviani
Written By

Luigi Viviani negli anni Ottanta è stato membro della segreteria generale della CISL, durante la segreteria di Pierre Carniti. Dopo aver fondato nel 1993 il movimento dei Cristiano Sociali insieme a Ermanno Gorrieri, Pierre Carniti ed altri esponenti politici, diviene senatore della Repubblica per due legislature. Nel corso della legislatura 1996-2001 è stato sottosegretario al Lavoro con il ministro Cesare Salvi; nella successiva, vicepresidente del gruppo dei Democratici di Sinistra al Senato. viviani.luigi@gmail.com

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Opinioni

Si ripropone una categoria politico-culturale che ha contrassegnato le fasi storiche meno vive e positive della vita delle Chiesa.

Cultura

Nel 1801 con la pace di Lunéville Napoleone, dopo poco più di tre anni di occupazione austriaca, si prese metà del territorio cittadino.

Opinioni

L'Italia è il Paese che guadagnerà di più dai finanziamenti che saranno ottenuti, a partire dall'anno prossimo, grazie all'emissione, per la prima volta, di...

Lettere

Ho letto recentemente su questo giornale un interessante articolo sulla situazione della tutela dei pedoni nell’area Adigeo. L’arguto ed ironico commento del Sig. Alberto...

Advertisement