Connect with us

Hi, what are you looking for?

Libri

Lettere di una fidanzata, vivere nell’amore

L’impegno di vivere il presente nella sua pienezza senza lasciarsi travolgere dagli avvenimenti è la testimonianza di Laura Vincenzi. Il suo testamento spirituale

Laura Vincenzi - Lettere di una fidanzata
Laura Vincenzi

L’Editrice Ave ha ripubblicato il libro Lettere di una fidanzata, a cura di Guido Boffi. È una raccolta di lettere di Laura Vincenzi, poco più che ventenne, al suo ragazzo, che abita in un’altra città.

Laura è una ragazza sincera, che ama la vita e sogna di sposarsi, ma presto scopre di essere gravemente malata.  Detta così potrebbe sembrare una lettura triste, ma se si da uno sguardo alle lettere e le pagine del diario, dalle confidenze dei pensieri più intimi emerge una molteplicità di riflessioni e sentimenti che non lasciano neutrali, l’entusiasmo di una persona giovane, il suo modo di affrontare la paura, il discernimento tra desideri, fede e vita reale.

Soprattutto vi si ritrova una straordinaria forza, quella dell’amore vissuto, che le permette di affrontare con fede e coraggio grandi sofferenze, dedicandosi con serenità agli impegni di ogni giorno (esami universitari, incontri in parrocchia..) senza lasciarsi travolgere dagli avvenimenti. Ne deriva una diversa immagine dell’esistenza, che da una sorta di corsa a ostacoli (esami, laurea, lavoro, matrimonio), si trasforma in una successione di occasioni irripetibili per operare il bene in maniera sempre più matura.

Una ragazza di vent’anni che, in quelle condizioni, mette per iscritto, nero su bianco, la propria gratitudine a Dio sino agli ultimi giorni della sua vita, e afferma di sentirsi fortunata, amata in modo particolare, testimonia il mistero insondabile dell’Amore che circonda l’esistenza umana.

A trent’anni dalla prima pubblicazione di Lettere di una fidanzata, tradotto in seguito in diverse lingue, l’Editrice Ave ha ritenuto giusto proporre di nuovo il messaggio di Laura, e le motivazioni e convincimenti di una persona che, nella chiara coscienza del poco che le resta da vivere, si impegna appieno a vivere bene il presente, cioè a vivere il presente nell’amore.

Guido Boffi nato a Roma nel 1961, laureato in storia contemporanea (1988) con una tesi sul Movimento cattolico a Roma nel secondo dopoguerra, Boffi è stato amministratore locale nelle liste della Democrazia cristiana (1982- 1992). Dal 1993 è funzionario dello Stato. Si è sposato nel maggio 1997. Ha collaborato con le case editrici Luciani, Città Nuova, Marietti e Nuova C.E.I.

Lettere di una fidanzata

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli

Opinioni

Continua l'indagine della Procura di Bergamo sulle prime fasi della pandemia e sul mancato aggiornamento del Piano anti-pandemico

Opinioni

Il messaggio salvifico che il mito cristiano, tra il luccichio di stelle e comete della leggenda, ripropone ogni anno a credenti e non-credenti

Opinioni

Il convegno ADOA, Covid post Covid e Pnrr, ha evidenziato la la crisi delle strutture sanitarie per far fronte all'emergenza Covid e la necessità...

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Advertisement