Connect with us

Hi, what are you looking for?

Agenzia delle entrate

Inchieste

Fattura elettronica: un po’ di chiarezza e i primi risultati

L’introduzione obbligatoria della fattura elettronica tra privati ha generato nelle prime settimane dell’anno confusione tra i soggetti che devono adattarsi e tra i commercialisti che devono gestire i nuovi software.

L’introduzione obbligatoria della fattura elettronica tra privati ha generato nelle prime settimane dell’anno confusione tra i soggetti che devono adattarsi e tra i commercialisti che devono gestire i nuovi software.

La legge di bilancio 2018 ha introdotto l’obbligo di fatturazione elettronica tra privati titolari di partita IVA a partire dall’1 gennaio 2019. La fattura elettronica B2B (Business to Business), riguarda tutte le operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti passivi IVA nel territorio dello Stato. Sono esentati dall’obbligo medici, farmacie e operatori sanitari, imprese o lavoratori autonomi che rientrano nel regime di vantaggio e in quello forfettario, piccoli produttori agricoli, società sportive dilettantistiche, soggetti non residenti in Italia che effettuano o ricevono operazioni.

L’Italia è il primo Paese dell’Unione Europea ad introdurre la pratica tra privati, mentre gli altri Stati membri non hanno obblighi a riguardo o li hanno introdotti solo relativamente alle fatture di aziende ed enti della Pubblica Amministrazione (B2G, Business to Governement), come la Danimarca, Austria, Spagna, Finlandia, Slovenia, Repubblica Ceca e parzialmente anche in Germania, Francia, Belgio e Paesi Bassi. L’unica eccezione dove la fatturazione elettronica è rivolta anche ai privati è il Portogallo, in cui la “e-fatura” è stata introdotta nel 2014 e si è rivelata un importante contributo nella lotta all’evasione fiscale. Per tale motivo dalla fatturazione elettronica sono esclusi i servizi rivolti a stati esteri.
Al di fuori dell’Europa, sono i Paesi dell’America del Sud quelli in cui tale pratica è diffusa maggiormente. Cile, Messico e Brasile sono gli stati pionieri, a cui hanno seguito Argentina e Perù, mentre la Colombia subentra nel 2019. In particolare nel Brasile il sistema è il più consolidato e avanzato del mondo.

È stata l’Italia a chiedere all’Unione Europea di poter introdurre, con una deroga, la fatturazione elettronica non solo nei soggetti della Pubblica Amministrazione, ma generalizzandola anche ai privati. Il principale motivo del Ministero dell’Economia e delle Finanze è quello di ridurre, fino a impedire, la gestione di frodi fiscali e l’evasione. Questo dovrebbe avvenire grazie alla tempestività delle comunicazioni dei movimenti all’Agenzia delle Entrate (prima la trasmissione dell’IVA poteva avvenire nell’arco di un anno e mezzo), all’uso di software con analisi di rischio e a una maggiore chiarezza nelle operazioni.

Per favore Accedi per vedere questo contenuto. (Non sei registrato? Registrati!)
Alberto Ballestriero

Alberto Ballestriero. La campagna e il paesaggio sono una presenza costante nella sua vita. Ha lavorato come funzionario nella gestione di canali e opere agrarie presso uno dei più importanti Consorzi di Bonifica del Veneto. Dopo la qualifica nel settore del verde progetta parchi e giardini, alcuni dei quali pubblicati. È socio dell’AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio). Per diversi anni è stato responsabile del settore verde urbano della sezione veronese di Italia Nostra. Ha pubblicato il libro “Confini Connessioni Scenari – divagazioni di un giardiniere sul paesaggio”. È socio fondatore dell’Osservatorio territoriale VeronaPolis. ballestriero@gmail.com

Click to comment
La sezione Commenti è protetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Ambiente

In nome della sicurezza, e per evitare grane, l’amministrazione opera senza un programma che spieghi come e dove sostituire le piante.

CS

Dai sindacati CGIL, CISL e UIL, riceviamo e pubblichiamo. L’operazione antimafia Taurus, che ha portato ad altri 33 arresti nell’ambito della lotta contro la...

Terraviva

Secondo Coldiretti Verona, nell’ultimo anno prima dell’abrogazione, «sono stati impiegati circa 1,3 milioni di voucher solo per la vendemmia, ora praticamente azzerati».

Economia

Quindici i partecipanti al corso formativo di Confartigianato Imprese, per lo più titolari di partite IVA, ma anche qualche giovane interessato a lavorare nel...

Advertisement