Connect with us

Hi, what are you looking for?

Elementi Indesiderabili
Roma Cimitero del Vetrano - Monumento del Deportato

Libri

Elementi Indesiderabili di Eugenio Iafrate

Storia e memorie di un “trasporto” Roma-Mauthausen 1944.

Il 23 gennaio alle 17:30 in Sala Nervi della Biblioteca Civica di Verona la presentazione del libro Elementi Indesiderabili, storia e memorie di un “trasporto” Roma-Mauthausen 1944 di Eugenio Iafrate, a cura di Elisa Guida, Edizioni Chillemi. Presenterà e dialogherà con l’autore la Prof. Manuela Tommasi, studiosa della Resistenza.
L’evento rientra nel calendario di incontri della Biblioteca organizzati in collaborazione con ANED, con il patrocinio del Comune di Verona per la commemorazione delle vittime delle deportazioni.

elementi indesiderabiliElementi indesiderabili è l’espressione utilizzata dalla polizia della Repubblica Sociale Italiana e dalla questura di Roma in riferimento ai prigionieri di Regina Coeli deportati a Mauthausen il 4 gennaio 1944. Eugenio Iafrate, vicepresidenze della sezione romana dell’Aned, focalizza l’attenzione sulla storia di questo trasporto e riporta alla luce un mosaico di esperienze rimaste fino ad ora negli archivi di famiglia. Scavando nella sua dimensione privata, nell’abisso di orrore in cui precipitò il fratello del nonno, Valrigo Mariani, la cui storia – viene spiegato – «anima i racconti di famiglia fin da quando ero piccolo».
«A me arrivavano solamente notizie frammentarie e confuse – annota Iafrate – ma dai discorsi ascoltati di nascosto arrivai presto a capire che doveva essere stato un antifascista, un perseguitato disperso o morto in Germania». Fino al 2004, anno della piena consapevolezza, con la visita a Mauthausen e la conferma che lo zio Valrigo, nonostante «un teutonico errore sul nome», vi aveva trascorso gli ultimi mesi di vita. Proprio sullo sfondo di questa ricostruzione deve essere letto anche l’elenco finale dei deportati, una vera e propria stilettata che riporta l’attenzione di chi legge all’orrore della guerra totale.

Edizioni Chillemi è una casa editrice italiana nata in una vecchia tipografia negli anni quaranta a ridosso della seconda guerra mondiale a Roma. Specializzata attualmente in pubblicazioni storiche, oltre a testi specialistici, ha pubblicato una collana di Storia militare dedicata allo studio delle tattiche e delle strategie nei diversi periodi storici: dall’antichità ai giorni nostri. La casa editrice ha collaborato per la ricorrenza del 25 aprile con l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, attraverso il suo periodico Patria Indipendente.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

Altri articoli

Territorio

La protesta di Aned (Associazione Nazionale ex Deportati nei Campi nazisti) di Verona che non ha partecipato alla commemorazione.

CS

Dai sindacati CGIL, CISL e UIL, riceviamo e pubblichiamo. L’operazione antimafia Taurus, che ha portato ad altri 33 arresti nell’ambito della lotta contro la...

Territorio

Il vessillo dell'RSI allo Stadio, il Coronavirus che si prende la scena dopo le polemiche tra il Sindaco Sboarina e l'ANPI per la partecipazione...

Advertisement