Connect with us

Hi, what are you looking for?

Spettacoli

Non c’è differenza, la 5ª edizione dedicata a Nicoletta Ferrari

Teatro, cinema, incontri e fotografia per esplorare il bello della diversità

Non c'è differenza
Compagnia Acchiappasguardi: Mariposa blanca (foto Ignazio Sfragara)

È dedicata alla memoria di Nicoletta Ferrari, fondatrice del progetto Dismappa e instancabile sostenitrice dell’accessibilità, la 5ᵃ edizione del festival sociale “Non c’è differenza”. A suo ricordo, all’interno della manifestazione in programma dal 28 novembre al 7 dicembre, si terrà una speciale proiezione a Casa Dismappa.
Il festival, ideato e prodotto da Isabella Caserta di Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio, è finalizzato ad abbattere le barriere di ogni tipo e avvicinare il pubblico al diverso da sé, con la proposta di incontri, proiezioni e spettacoli teatrali in programma al Teatro Laboratorio all’Arsenale, al Centro Tommasoli, al MusaLab Franca Rame/Dario Fo, al Teatro Nuovo, alla Casa Dismappa.

Novità di quest’anno, la sezione collaterale di spettacoli previsti alla piscina dell’Hotel Saccardi Caselle di Sommacampagna e allo Spazio AB23 di Vicenza.
Oltre al Comune, collaborano al progetto Fondazione Cariverona, Banco BPM e Agsm. Tutti gli appuntamenti saranno accessibili alle persone con disabilità e ad ingresso libero. Gli spettacoli teatrali avranno un biglietto simbolico di 1 euro.
Ad aprire il festival la commedia “Mariposa bianca” in programma mercoledì 28 alle 21 al Teatro Laboratorio. Tra gli appuntamenti da segnalare al Teatro Laboratorio: venerdì 30 novembre, alle 11, il musical “Alici controcorrente”, con protagonisti ragazzi non vedenti; sabato 1 dicembre, alle 11, la mostra di artisti con disabilità “Il fare artistico. Sguardi come orizzonti”. Al MusaLab, sabato 1 dicembre alle 16, laboratorio di fumetto interculturale per bambini e, a seguire, proiezione documentario. Nella piscina a Caselle di Sommacampagna, invece, andrà in scena la performance teatrale “Archeologia del coraggio”. Il pubblico sarà in acqua con l’artista. Accesso allo spettacolo con prenotazione obbligatoria.

Il festival è stato presentato in Comune dall’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco, presenti Giovanna e Isabella Caserta del Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio, Francesca Vanzo di Agsm e Paolo Smizzer in rappresentanza della Banca Popolare di Verona-Banco Bpm.

«Un’occasione di arricchimento aperta a tutti – ha sottolineato Bertacco – che, quest’anno, con il particolare ricordo a Nicoletta, prende un ulteriore ed importante valore. A fine settembre, improvvisamente, la battaglia per i diritti dei disabili e per l’abbattimento delle barriere architettoniche è rimasta orfana di una delle sue più inesauribili combattenti. Oggi, nella sua memoria, il lavoro per la costruzione di una nuova cultura senza differenze deve saper continuare con l’impegno di tutti».

Written By

redazione@verona-in.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Advertisement Enter ad code here

Altri articoli

Interviste

INTERVISTA – Andrea Castelletti: «Il teatro d’avanguardia riesce a coinvolgere giovani alternativi ma a Verona ciò che alternativo è sempre molto marginale. I nostri...

Interviste

INTERVISTA – Pier Mario Vescovo: «Verona dovrebbe sfruttare maggiormente, accanto ai teatri storici, i numerosi spazi cittadini alternativi e il profondo legame che alcuni...

Opinioni

Sui social s’infiamma il dibattito sulle cinque panchine inclusive sperimentali installate dall’assessore Federico Benini

Libri

L’evento è promosso dall’associazione DiANA Onlus e dai Liberi scrittori e prevede la lettura a più voci, scandita ed intervallata da poesie, immagini, musica...

Advertisement