Connect with us

Hi, what are you looking for?

Archivio

La Biblioteca Capitolare espone di nuovo i codici di astronomia

codici astronomia
Codici di astronomia, la mostra in Capitolare, Verona

Dopo il grande successo ottenuto durante la notte di San Lorenzo lo scorso 10 agosto, la Biblioteca Capitolare, domenica 21 ottobre alle  ore 17.00 e 18.00, in collaborazione con Fondazione Discanto e con il patrocinio del Comune di Verona, ripropone l’esposizione temporanea dedicata ad alcuni dei rari e preziosi testi di astronomia e astrologia conservati nella biblioteca più antica al mondo.

Sebbene oggi l’astronomia sia riconosciuta come una vera e propria scienza che si occupa dell’osservazione e della spiegazione dei fenomeni celesti, mentre l’astrologia è considerata una pseudoscienza che basa le proprie teorie su un sistema di credenze non comprovato, fino al Seicento la situazione era nettamente diversa. Prima della rivoluzione copernicana astronomia e astrologia erano un’unica disciplina che aveva lo scopo di scoprire i segreti del cielo e la loro influenza sulla vita di tutti i giorni.

I testi esposti, che abbracciano un arco di tempo che va dal Medioevo fino al XVII secolo, sono testimoni del fascino che da sempre le stelle esercitano sull’uomo e dei vari e continui tentativi di interpretarne il movimento tra precisi calcoli matematici, risvolti filosofici, ricerca di corrispondenze astrali nella vita quotidiana. Dai trattati sullo zodiaco a quelli sulle fasi lunari, dagli antichi planetari ricchi di simboli misteriosi alle dissertazioni scientifiche che seguirono gli studi rivoluzionari di Copernico e Galileo, il patrimonio della Biblioteca Capitolare offre al visitatore una panoramica del percorso affascinante e travagliato di questa scienza e dei suoi esponenti, alla ricerca del proprio posto nell’universo con lo sguardo rivolto al cielo.

Anche questo evento sarà dedicato a tutta la famiglia perché, contemporaneamente alle visite guidate, i più piccoli potranno partecipare ad un laboratorio ludico-didattico appositamente organizzato sulla tematica del cielo stellato alle ore 17.00 e alle ore 18.00. Nel cielo gli uomini fin dall’antichità identificavano dei gruppi di stelle con figure di animali, persone e oggetti e ad esse legavano fantasiosi racconti di cui ancora oggi troviamo delle tracce nei nomi delle costellazioni. Nel corso dell’attività ludico-didattica intitolata “Capsula del tempo” i bambini di età compresa fra i 5 e i 12 anni avranno modo di scoprire i segreti delle stelle fra mitologia e teorie scientifiche decifrando un messaggio arrivato dal passato. Il prezzo del biglietto è di 10€ a bambino, ma sono attive numerose promozioni per fratelli e genitori. Anche in questo caso è consigliata la prenotazione.

Le visite guidate, della durata di circa un’ora, sono previste alle ore 17.00 e alle ore 18.00 al costo di 10 euro.

Written By

redazione@verona-in.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli

Interviste

INTERVISTA – Mons.Bruno Fasani: «La fede non è un dogma moralistico ma opera attivamente nella storia, le cui verità vengono fatte emergere dalla cultura....

Cultura

Il Compito del nuovo assessore alla Cultura? Mappare e coinvolgere istituzioni storiche e soggetti culturali finora poco valorizzati in un progetto corale di rilancio...

Spettacoli

Dario Fo: «La vita è una meravigliosa occasione fugace da acciuffare al volo tuffandosi dentro in allegra libertà».

Satira

A colpi di matita attraverso il filtro dell’ironia per sorridere anche quando verrebbe da piangere, perché il sorriso aiuta a tenerci vigili

Advertisement